/ Eventi

Eventi | 25 giugno 2018, 12:20

"Valuteremo azioni legali contro gli organizzatori del festival", è rottura definitiva tra Fossano e Mirabilia?

Continuano le polemiche tra l'amministrazione della città degli Acaja sull'organizzazione della manifestazione di arti circensi: "Mancato rispetto degli accordi presi e danni arrecati alla città di Fossano"

"Valuteremo azioni legali contro gli organizzatori del festival", è rottura definitiva tra Fossano e Mirabilia?

Sembra sempre più vicina la rottura tra il Festival Internazionale Mirabilia e il comune di Fossano dopo un sodalizio che lega la città degli Acaja e l’importante manifestazione di arti circensi da dodici edizioni.

Alcune prese di posizione da parte della giunta fossanese erano emerse nei giorni scorsi, già a partire da venerdì quando erano stati annullati tutti gli spettacoli in programma nella serata d’apertura. L’assessore alle manifestazioni Michele Mignacca aveva dichiarato: “Andremo a fondo della vicenda per conoscere le responsabilità".

Dopo il “flop” della serata di sabato - palesato dai cittadini fossanesi attraverso post di dissenso sui gruppi facebook della città - ieri, sempre l’assessore Mignacca aveva dichiarato a Targatocn: “Delusione e amarezza, un Festival inventato e nato a Fossano, cresciuto negli anni per importanza ha deluso proprio la città delle origini. Ci saremmo aspettati maggiore attenzione e rispetto visti i risultati che sono stati raggiunti dal festival in questi 12 anni ascrivibili soprattutto all'impegno di tutte le componenti sociali. Comune, fondazioni, commercianti, artgiani, professionisti si sono spesi senza esitazione, fino ad offrire una sede permanente in città "la casa di Mirabilia". La sola responsabilità di questa amministrazione è quella di aver sollecitato, considerate le tante segnalazioni il rientro debitorio dell'organizzazione verso i tanti che, offrendo fiducia e per il bene della città di Fossano, hanno permesso di poter svolgere il festival in questi anni. La nostra città non meritava questo trattamento”.

Mentre il sindaco Davide Sordella lanciava sui social un appello nella giornata di ieri: “Viste le numerose segnalazioni vi preghiamo di scrivere via mail al Comune (sindaco@comune.fossano.cn.it) indicando tutti i casi con dettagli precisi in cui volevate rientrare a casa o recarvi a un bar o a casa di conoscenti e vi sono stati chiesti dei soldi o documenti negandovi l’accesso da parte di personale del Festival Mirabilia. Ove confermato, agiremo nei confronti dell’organizzazione che ci ha assicurato che non sarebbe successo e non ne aveva alcun diritto”

Dopo un weekend di polemiche l’amministrazione comunale si fa sentire nuovamente attraverso una nota stampa diffusa in queste ore, nota che sa di “rottura definitiva” tra gli organizzatori del festival e la comunità fossanese.

"L'amministrazione comunale sta valutando le forme e le sedi per procedere legalmente contro gli organizzatori del Festival Mirabilia per il mancato rispetto degli accordi presi e per i danni arrecati alla città di Fossano".

Daniele Caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium