/ Viabilità

Viabilità | 25 giugno 2018, 13:45

Strade dissestate: scende a 70 chilometri orari il limite sulla Revello-Staffarda

Oltre alle “limitate dimensioni” della sede stradale, che sono le stesse da sempre così come le curve e le “presenza di nuclei abitati” (presenti da anni), il motivo è da attribuirsi alla presenza di “dissesti che hanno causato numerosi incidenti”

L'imbocco della Revello-Staffarda

L'imbocco della Revello-Staffarda

Con un’apposita ordinanza, l’ingegner Riccardo Enrici, dirigente del settore viabilità Cuneo e Saluzzo della Provincia, ha disposto la riduzione del limite massimo di velocità sulla strada provinciale 222, nel tronco numero 01, quello compreso tra Revello e località Staffarda.

Il provvedimento è in vigore dal 20 giugno, considerata “la necessità di salvaguardare l’incolumità pubblica”. Oltre alle “limitate dimensioni” della sede stradale, che sono le stesse da sempre così come le curve e le “presenza di nuclei abitati” (presenti da anni), il motivo è da attribuirsi alla presenza di “dissesti che hanno causato numerosi incidenti”.

Non è il primo provvedimento di questa natura che si registra nell’area saluzzese, dove lungo la SP 589 “dei laghi di Avigliana” (la Saluzzo-Pinerolo) il limite massimo è già stato abbassato ad 50 orari, così come per la “Colletta” tra Barge e Paesana.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium