/ Cronaca

Cronaca | 26 giugno 2018, 18:08

“Falso” testimone per un sinistro stradale, condannato a 10 mesi per favoreggiamento

I conducenti di due veicoli avevano chiesto un risarcimento all’assicurazione

“Falso” testimone per un sinistro stradale, condannato a 10 mesi per favoreggiamento

Aveva dichiarato e sottoscritto di aver assistito ad un sinistro stradale che sarebbe avvenuto fra un’auto e un furgone nel 2011 a Castelletto Stura. La vettura era sbandata andando a cozzare contro il guard rail riportato ingenti danni di meccanica e carrozzeria, per un importo di oltre 9.700 euro. La dichiarazione, che il difensore del conducente della vettura aveva prodotto nella successiva causa davanti al giudice di pace contro la compagnia assicurativa, si era però rivelata falsa.

M.P., cuneese, è stato riconosciuto colpevole di favoreggiamento ed è stato condannato dal tribunale di Cuneo a 10 mesi di reclusione, con il beneficio della sospensione condizionale.

I due conducenti dei veicoli, ed una terza persona che si era occupata di tenere i contatti con il perito incaricato di valutare i danni, accusati di danneggiamento fraudolento volto ad ottenere il risarcimento, avevano risolto la vicenda davanti al gup provvedendo a rifondere le spese all’assicurazione, che aveva ritirato la querela.

Monica Bruna

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium