/ Attualità

Attualità | 27 giugno 2018, 20:15

Otto anni senza il ponte di Monchiero, Bottino: "Caduto per l'incuria e dimenticato, una vergogna"

Amareggiato il primo cittadino: "La questione è stata dimenticata, negli anni ho faticato addirittura a farmi ricevere in Provincia"

Il ponte sul Tanaro nel 2010 e nel 2018

Il ponte sul Tanaro nel 2010 e nel 2018

Sono esattamente otto anni che Monchiero non ha più un collegamento diretto alla SP12 "Fondovalle Tanaro" dopo che domenica 27 giugno 2010 il ponte sul fiume Tanaro lungo la SP159 è caduto (fortunatamente senza ferire in alcun modo nessun residente).

Dopo 2920 giorni, la situazione non risulta ancora risolta: il collegamento non è stato ripristinato e la popolazione lamenta da tempo le gravi ricadute sul traffico locale. Il centro del paesino risulta congestionato, mentre per accedere alla Fondovalle è necessario passare attraverso l'incrocio di Novello, storicamente teatro di diversi incidenti anche gravi.

"Da tempo in paese riceviamo informazioni frammentarie in merito al progetto di ricostruzione del collegamento, ma per ora sono solo parole" commenta Walter Rovella, presidente della locale Pro Loco.

Già dall'aprile 2010 il ponte era stato chiuso al traffico veicolare a causa dell'individuazione di segni di possibili cedimenti nelle fondazioni del pilastro lato sponda orografica sinistra. Tra lo stesso mese e il successivo, poi, era stato individuato un tecnico specializzato allo scopo di effettuare la verifica delle condizioni della struttura e quantificare le risorse e i tempi necessari al ripristino. A fine maggio, infine, si erano tenuti due sondaggi diversi per valutare l'erosione del piano di appoggio.

"Sono amareggiato a dire poco, è evidente che Monchiero e la questione del ponte siano stati dimenticati dalla Provincia: non so più cosa fare, a chi rivolgermi" sottolinea dispiaciuto e arrabbiato Giovanni Bottino, sindaco di Monchiero.

"E' una vergogna che in otto anni la Provincia non si sia mai interessata al nostro ponte. Nei tanti piani di finanziamento approvati nel tempo non siamo mai stati citati e addirittura ho trovato spesso difficile farmi ricevere per sollecitare sulla questione: mi rendo conto che 3,5 milioni di euro siano una cifra importante da recuperare ma credo anche che in otto fosse un'impresa possibile."

"La struttura del ponte è stata costruita nel 1949 ed è andata giù puramente a causa dell'incuria - conclude Bottino - : se ad aprile 2010 i danni fossero stati affrontati, tra l'altro con una spesa ben inferiore a quella necessaria ora per ricostruire il collegamento, il ponte adesso ci sarebbe ancora."

s.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium