/ Solidarietà

Spazio Annunci della tua città

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Che tempo fa

Cerca nel web

Solidarietà | mercoledì 04 luglio 2018, 19:46

In Castiglia ultimi ciack del “corto” tratto da una storia vera di un detenuto del Morandi

E’ realizzato dall’associazione For Family e Attori in movimento. Sarà pronto in autunno

Saluzzo, Castiglia, le riprese del corto Ricomincio da me

 

Alla Castiglia, carcere di Saluzzo fino agli anni '90, sono state ultimate, lunedì,  le riprese di “Ricomincio da me” titolo provvisorio del cortometraggio prodotto dall’associazione For Family e Attori in movimento, storia vera di  Luciano, rapinatore seriale che, arrestato dopo un colpo per lui quasi fatale, scrive per chiedere perdono alla ex fidanzata.

L’azione ruota intorno alla vita di quest’uomo, una doppia vita, una sorta di dottor Jeckyll e mister Hyde contemporaneo, che sta pagando in carcere per gli errori commessi che lo hanno portato a perdere i grandi affetti della sua esistenza: la madre, una fidanzata, ma soprattutto sé stesso.

Le prime scene sono state girate nell’agriturismo “Il nido di Bacco, a Castellar” e successivamente il set si è spostato a Casa Donatella, proprietà comunale, ex casa del custode del cimitero, gestita dall’Associazione "Liberi Dentro"per offrire ospitalità temporanea a detenuti in permesso premio, lavoro esterno, in regime semilibertà o ancora ai parenti in trasferta per i colloqui.

Simona Sanmartino, insegnante, attrice, firma la regia del corto tratto da un testo scritto da Luciano, detenuto  del Carcere Morandi, che ha partecipato al concorso letterario “Indelebili” bandito da For Family.

Nei panni di Luciano, Matteo Ferreri della “Masca Teatrale” di Fossano e degli “Instabili” di Trinità. La protagonista femminile è invece Monica Giolitti di Busca. Alle riprese cinematografiche Fabio Isoardi e Massimo Aimale delle studio fotografico Isofoto di Costigliole.

Ora  lavoreremo al montaggio e alla produzione della colonna sonora - informa Simona Sammartino, referente di ForFamily che ha voluto una produzione di stampo psico-sociale, concentrato sul lavoro psicologico del protagonista, finalizzato alla consapevolezza di sé, al recupero dell’autostima, e al ritorno a vivere dopo gli errori.

Il corto sarà pronto per fine autunno. Ha il patrocinio del Comune di Saluzzo, la collaborazione della garante comunale del carcere Morandi Bruna Chiotti e di Liberi Dentro, associazione nata a fine anni ’90 per dare sostegno morale e materiale a detenuti e famiglie.

VB

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore