/ Al Direttore

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

Che tempo fa

Cerca nel web

Al Direttore | venerdì 06 luglio 2018, 19:50

Asti-Alba: in Regione il MoVimento5Stelle chiede "un bus integrato con il treno fra Asti e Castagnole"

Riceviamo e pubblichiamo

Foto generica

Gentile Direttore,

bene la stima economica per riaprire la Asti-Alba: 50 milioni di cui 25 per l'elettrificazione. E' un primo passo nella giusta direzione ma i progetti di Balocco escludono il ramo Castagnole–Alessandria tagliando quindi un'importante fetta di Territorio (Nizza, Canelli e l'intera Valle Belbo). 

Nel frattempo però è necessario garantire un servizio bus integrato con il treno tra Asti e Castagnole, in attesa di ultimare i lavori, in modo da dare un segnale al territorio e invertire la rotta sulle ferrovie sospese dalla Regione Piemonte. Una prospettiva che dovrà andare a braccetto con tempi certi per la riapertura del servizio pendolare sull'intera tratta, che ci auguriamo rispetti la scadenza dei 26 mesi fornita da RFI. Quanto all'elettrificazione, che da sola varrebbe circa metà dell'importo lavori, siamo favorevoli ma alla condizione che non ritardi in nessun modo la riapertura della linea, che resta la vera priorità.

Necessario stabilire prima interventi urgenti su tutte le linee del Piemonte al fine di garantire il servizio che oggi non c'è o è pessimo. Riteniamo accettabile poter avere provvisoriamente un servizio di treno diesel, ma guardando al futuro pensiamo a tecnologie pulite che non richiedono elettrificazione. I treni elettrici-idrogeno sono già in esercizio in Germania e vogliamo che possano essere anche “made in Piemonte”.

La Alstom di Savigliano, ex-Fiat Ferroviaria, è un'eccellenza che merita di ospitare produzioni innovative e a basso impatto ambientale.F

Grazie,

Federico Valetti - Consigliere regionale M5S Piemonte e Vicepresidente Commissione regionale Trasporti

Paolo Mighetti - Consigliere regionale M5S Piemonte

Mauro Campo - Consigliere regionale M5S Piemonte

r.t.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore