/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 10 luglio 2018, 10:31

In Prefettura vertice sulla sicurezza in vista dell'Illuminata: "50 metri in meno di allestimento, non ci sono criticità"

Così il questore Ricifari all'indomani dell'incontro. Tra giovedì e venerdì verrà rimosso il cantiere del teleriscaldamento in corso Giovanni XXIII

Il prossimo 13 luglio sarà nuovamente Illuminata a Cuneo. Dieci giorni di eventi e di accensioni serali dell'importante struttura di luci allestita in via Roma. A differenza degli scorsi anni, sono circa 50 i metri in meno: le luminarie iniziano infatti dall'imbocco di via Roma, di fronte a piazza Galimberti, per arrivare all'altezza del Lovera Palace.

"Nessuna criticità sul fronte della sicurezza", ha specificato il questore Emanuele Ricifari all'indomani dell'incontro sulla sicurezza svoltosi in Prefettura. "Non posso dire quanti uomini metteremo in campo, ma non si tratta di un modulo da manifestazione complessa", specifica.

Per quanto riguarda la viabilità, invece, entro venerdì - ma è probabile già nel corso della giornata di giovedì - verrà chiuso il cantiere del teleriscaldamemnto in corso Giovanni XXIII, dove sono ormai stati completati i lavori di stratigrafia e documentazione dei reperti emersi durante gli scavi da parte degli archeologi incaricati dalla Soprintendenza. 

Si procederà quindi con il posizionamento delle tubazioni e con la bitumatura, per sgomberare completamente il cantiere in vista dell'avvio dell'Illuminata. Una decisione programmata, per lasciare libera un'importante, possibile via di fuga in caso di emergenza. I lavori riprenderanno al termine della manifestazione, quindi dopo il 21 luglio.

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore