/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | martedì 10 luglio 2018, 17:30

Manta e Verzuolo: "Rigettiamo gli obblighi previsti dalla 'Legge Delrio'”

Le due Amministrazioni, in modo condiviso e unanime, elaborano un documento che sarà portato all’approvazione dei Consigli comunali. Unica strada fattibile, le convenzioni, “per il progresso ed il benessere delle Comunità”

Da sinistra, Mario Guasti e Gian Carlo Panero

I Consigli comunali di Manta e Verzuolo sono unanimi nel ribadire con forze l’importanza delle autonomie locali.

In un incontro, i rappresentanti delle due Amministrazioni, sia di maggioranza che di minoranza, hanno elaborato un documento da portare all’approvazione dei rispettivi Consigli comunali.

Alla tavola rotonda erano presenti i sindaci dei due paesi, Mario Guasti (Manta) e Gian Carlo Panero (Verzuolo), i capigruppo di maggioranza, Ivan Degiovanni (Manta) e Gianfranco Fortina (Verzuolo) e di opposizione Patrizio Bono (Manta) e Giulio Testa (Verzuolo).

“Riteniamo fondamentale – si legge nel documento – condividere la Carta europea delle autonomie locali, rigettare l’obbligo di unificare le funzioni per i piccoli Comuni, condividere tutte le scelte che si basano sulle libere convenzioni e valorizzare ogni azione di crescita basata sui principi di sussidiarietà e adeguatezza, anche tramite una reale ‘autonomia fiscale’”.

Le Amministrazioni comunali si pongono dunque in netto contrasto con quanto previsto dalla “Legge Delrio”, la numero 56 del 2014, recante “Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle Unioni e fusioni di Comuni”.

Dall’altra, vengono citati alcuni articoli della nostra Costituzione, come il numero 5 (“La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali”) ed il 114 (“La Repubblica è costituita dai Comuni, dalle Province, dalle Città metropolitane, dalle Regioni e dallo Stato. I Comuni, le Province, le Città metropolitane e le Regioni sono enti autonomi con propri statuti, poteri e funzioni secondo i principi fissati dalla Costituzione”)”.

“I Comuni di Verzuolo e Manta, oltre alla contiguità territoriale, hanno molti altri elementi in comune, come cultura, sociale, turismo, urbanistica, lavoro, viabilità e ambiente. – scrivono gli Amministratori – Viste le esperienze acquisita anche con i recenti convenzionamenti, attuati per il servizio Segreteria e Ragioneria, vogliamo attuare un progetto che, coinvolgendo più di 10mila abitanti, si realizzi attraverso adeguate e fattibili convenzioni, condividendo così un percorso sempre maggiormente integrato”.

Lo scopo? “Attuare una sempre maggiore politica territoriale condivisa, coordinata e sostenibile, finalizzata ad un sempre migliore e globale progresso e benessere delle due Comunità”.

Al tempo stesso, i due Consigli comunali si impegnano ad organizzare, per l’autunno, un “incontro-confronto” con i Parlamentari eletti della Provincia di Cuneo. Gli stessi ai quali Verzuolo aveva già indirizzato l’appello per il miglioramento del servizio postale.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore