/ Attualità

Attualità | giovedì 12 luglio 2018, 19:53

"Serve un'informazione non manipolata sulle migrazioni": Cuneo per i Beni Comuni chiede l'impegno dei media cuneesi

La discussione dell'appoggio o meno all'appello di Alex Zanotelli infiammerà certamente il consiglio comunale nelle sedute di lunedì 23 e martedì 24

Foto generica

Foto generica

Fa appello agli organi di stampa del territorio cuneese la proposta di ordine del giorno presentata dai consiglieri comunali di Cuneo Ugo Sturlese, Nello Fierro e Luciana Toselli, incentrata sul sostegno alla proposta di Alex Zanotelli per un'informazione "non manipolata" in merito al fenomeno migratorio.

Una proposta che riconosce l'importante ruolo dei media (di ogni tipo) nella percezione della questione migranti da parte della popolazione, e che chiede che l'ordine del giorno sia inviato alla Commissione di Sorveglianza della RAI e alla Federazione Nazionale Stampa Italiana e al Ministero dell'Interno.

Sul documento si identifica a monte della proposta di ordine del giorno le diverse prese di posizioni del Ministro dell'Interno Matteo Salvini rispetto alle ONG e il risultato dell'ultima riunione del Consiglio Europeo, nella quale si è indicato che la migrazione è un problema comunitario, decidendo però per una collaborazione unicamente su base volontaria.

Sturlese, Fierro e Toselli indicano poi che ostacolare l'operato delle ONG, attivate a seguito della fine del progetto Mare Nostrum, significa mettere sempre più a rischio la vita di migliaia di persone in fuga. E che alcune prese di posizione stanno realizzando un isolamento del nostro paese e la creazione di alleanze con paesi che rifiutano le richieste di collaborazione nel campo dell'accoglienza.

La discussione dell'appoggio o meno all'appello di Alex Zanotelli infiammerà certamente il consiglio comunale nelle sedute di lunedì 23 e martedì 24.

 

s.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore