/ Eventi

Eventi | giovedì 12 luglio 2018, 20:11

A Cherasco arriva in Cherasco Young Festival

Sabato 14 luglio, con un protagonista d’eccezione: Shade.

Sabato 14 luglio a Cherasco arriva in Cherasco Young Festival con un  protagonista d’eccezione: Shade.

All’anagrafe Vito Ventura, classe 1987, rapper, freestyler, stand up  comedian, inizia giovanissimo a farsi conoscere nelle battle di  freestyle. Nel 2011 vince la prima tappa dello Zelig Urban Talent e  partecipa a Zelig Lab, mentre compare come guest nella sitcom  “Favelas”. Con gli amici Ensi e Fred de Palma realizza quello che oggi  è uno dei video di freestyle italiano più visto. Il suo stile è  ironico, irriverente ma la sua simpatia conquista e Shade sbarca a Mtv  Spit nel 2013, gara che lo vede vincitore. Nel 2015 pubblica il suo  primo disco, “Mirabilansia”, l’anno successivo è la volta di  “Clownstrofobia”. Nel 2017 partecipa al Zind Summer Festival con “Bene  ma non benissimo” che raggiunge in pochissimo tempo 22 milioni di  visualizzazioni su Youtube. Continua il successo con il singolo  “Irraggiungibile”. Carisma, simpatia, ironia, una buona dose di  bravura e il pubblico aumenta video dopo video, post dopo post.Ad aprire lo spettacolo sabato, alle 20,30 saranno Bj & Fnx, Luke  Pascal, Lion Hope & Dado, Shame & Calimstik, Roll Dice Tefra  & Milla,  Shudew Blik & Sem.Il concerto, in piazza degli Alpini, è ad ingresso libero.«Abbiamo scelto Shade per lo Young Festival – spiega Elisa Bottero,  assessore alle Politiche Giovanili – perchè un artista che piace molto  ai giovani ma è anche apprezzato da chi ha qualche anno in più. Piace  per la sua musica, il suo rap coinvolgente, la sua simpatia. Riesce ad  essere ironico ma non cade mai nella volgarità. La sua faccia da bravo  ragazzo conquista e con le sue rime spesso provocatorie lancia  messaggi importanti».Aggiunge Amos Sarvia, presidente della neonata associazione Cherasco  Young che organizza il concerto: «Sono soddisfatto che il Comune ci  abbia appoggiato nell’organizzare un evento di tale importanza,  soprattutto dedicato ai giovani. Spero che questo rappresenti una  svolta per la gioventù cheraschese e un punto di partenza per molte  altre iniziative di questo tipo».

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore