/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | lunedì 16 luglio 2018, 18:30

Olimpiadi 2026, Uncem: "Occasione da non perdere per Torino, valli alpine e intero Piemonte"

Il presidente Uncem Piemonte Riba: "Aree come quella Cuneese hanno un appeal turistico crescente, costruito negli anni grazie anche a importanti investimenti. Questo impegno va assolutamente valorizzato e non disperso in questa delicata fase"

Lido Riba

"Le Olimpiadi invernali del 2026 sarebbero per Torino, per tutte le valli alpine, per l'intero Piemonte un grande strumento di sviluppo e di promozione dei territori. Permetterebbero alla montagna di costruire nuovi rapporti con la città, metterebbero a frutto, in modo sostenibile, gli impianti esistenti e il grande lavoro fatto dal 2000 a oggi per collocare il Piemonte al centro di un percorso internazionale che ha aumentato l'attrattività turistica del capoluogo e delle località alpine, grazie a un impegno costante delle Unioni montane e di tutti i Comuni". Lo afferma il Presidente Uncem Piemonte Lido Riba, mentre si attende la decisione del Coni sulla città e sulle valli alpine da candidare per i Giochi del 2026.

"Il Piemonte, con Torino e anche altre aree come quella Cuneese, hanno un appeal turistico crescente, costruito negli anni grazie anche a importanti investimenti - prosegue Riba - Questo impegno va assolutamente valorizzato e non disperso in questa delicata fase. Siamo l'area italiana più credibile e il dossier dell'architetto Sasso, con il quale Uncem ha lavorato in passato per la rivitalizzazione dei borghi alpini, punta su riuso, valorizzazione del paesaggio e del rapporto città-montagna. Uncem si unisce alle Associazioni di categoria, agli Enti locali, in primis l'Unione montana Via Lattea guidata da Maurizio Beria e dai Sindaci dei Comuni olimpici, nel comporre un sistema vincente verso la scelta del Coni e poi verso la definitiva candidatura al Cio. Faremo la nostra parte fino in fondo, in accordo con la Regione e con il Comune di Torino". 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore