/ Cronaca

Cronaca | 18 luglio 2018, 14:17

Dronero: ex amministratore di un'azienda partecipata assolto dall’accusa di truffa alla Regione

Secondo l'accusa aveva percepito 10 mila euro in più di contributi

Dronero: ex amministratore di un'azienda partecipata assolto dall’accusa di truffa alla Regione

A.F., ex amministratore di una società con sede a Dronero (a partecipazione pubblica) e A.S. legale rappresentante di un'azienda cuneese operante nel settore dell'energia e degli impianti, sono stati assolti dall’accusa di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

L'azienda di Dronero nel 2008 aveva partecipato ad un bando regionale denominato “Voucher” che erogava un finanziamento di 30 mila euro. Aveva affidato il servizio di valutazione dell'efficientamento energetico della sua struttura alla società di A.S..

Durante un controllo fiscale presso l'azienda di Dronero, che è gestore del polo agroalimentare della Regione e fa ricerche in ambito tecnologico verso società terze, i finanzieri si accorsero che qualcosa non quadrava. Dagli accertamenti della Finanza sulla fatturazione sarebbe emerso che la Regione Piemonte avrebbe erogato circa 10 mila euro in più rispetto al valore dell'attività, che sarebbe stata svolta, oltre che dalla ditta di A.S., anche da aziende terze. Secondo il pm l'erogazione della somma aggiuntiva rispetto al valore dell'attività finanziata sarebbe dipesa dalla sovrafatturazione delle ore lavorate per il progetto.

La tesi difensiva ha sostenuto che all'epoca dei fatti non esisteva un vero e proprio tariffario e pertanto risulterebbe difficile stimare tale sovrafatturazione.

Monica Bruna

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium