/ Curiosità

Curiosità | 19 luglio 2018, 08:43

Oltre 250 commensali hanno gustato il menù della cena “Mille Luci nel Piatto" a Cuneo

A scombussolare il ritmo della serata, è stato il flash mob #cifermiamosolounminuto voluto dalla Confcommercio. Chiapella e Chiesa: “Appuntamento al prossimo anno per un altro menù in via Roma”

Oltre 250 commensali hanno gustato il menù della cena “Mille Luci nel Piatto" a Cuneo

Sono stati oltre 250 i commensali che ieri sera - mercoledì 18 luglio - hanno partecipato alla tradizionale cena “Mille Luci nel Piatto” nell’affascinante via Roma a Cune, nell’ambito della manifestazione dell’Illuminata.

Menù tipico delle nostre valli, con cuochi e sommelier provenienti da tutta la provincia di Cuneo che hanno proposto le loro specialità. Edizione movimentata quella targata 2018, che ha visto la città di Cuneo fermarsi, come sospesa nel tempo, per realizzare il flash mob #cifermiamosolounminuto che la Confcommercio provinciale ha organizzato stasera tra le 21,30 e 21,31, per chiedere che i locali di intrattenimento possano diffondere musica e proporre spettacoli fino a mezzanotte. A fare il conto alla rovescia e poi spiegare il perché di questo evento di sensibilizzazione, è stato il presidente provinciale Confcommercio Luca Chiapella: “Non una protesta eclatante ma un modo per sensibilizzare l’opinione pubblica e chiedere all’amministrazione comunale di trovare, insieme a Confcommercio, un compromesso tra la giusta necessità di riposo dei cuneesi e l’altrettanto giusto diritto dei nostri associati di lavorare, per i pochi mesi estivi, con tavoli all’aperto e musica. Il tutto naturalmente nel pieno rispetto delle regole”. A fine serata, durante i saluti ed i ringraziamenti, il presidente Chiapella e Giorgio Chiesa – vice presidente vicario dell’Associazione albergatori esercenti e operatori turistici della provincia di Cuneo - hanno già lanciato la sfida per il prossimo anno: “Appuntamento al 2019, perché ormai la cena Mille Luci nel Piatto è una tradizione per la nostra città, che va mantenuta e valorizzata”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium