/ Curiosità

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Che tempo fa

Cerca nel web

Curiosità | sabato 21 luglio 2018, 16:46

Ceva: consegnata a Biella la pietra da aggiungere al monumento per i Caduti della Grande Guerra

L'incontro tra le due amministrazioni comunali si è tenuto martedì 17 luglio

Martedì 17 luglio l’amministrazione comunale di Ceva, nella persona dell’Assessore alla Cultura Mara Garelli, ha consegnato all’amministrazione comunale di Biella la pietra che verrà inserita nel monumento dedicato al ricordo dei Caduti nella Prima Guerra Mondiale.

L’iniziativa della pietra, recante il nome del Comune ed il numero dei Caduti nel Primo Conflitto Mondiale, è stata proposta da Biella ai municipi piemontesi e sardi. Saranno collocate nell’area intorno al “Nuraghe Chervu” di Corso San Maurizio, simbolo della fratellanza tra Sardegna e Piemonte. Ad accogliere Ceva per  l’amministrazione comunale di Biella c’era l’Arch. Varnero Valeria, assessore a Edilizia pubblica, Parchi e Giardini, che ha guidato la visita al sito del monumento dove verrà ubicata la pietra. L’Ass. Varnero ha inoltre illustrato la Città, il legame con la ditta Piaggio ed alcuni spunti ed affinità con  la storia di Ceva che potrebbero portare ad una bella e proficua collaborazione. 

In molti hanno già aderito” sottolinea Valeria Varnero, l’Assessore che si occupa del progetto. “Li inviteremo tutti all’inaugurazione, che si terrà durante le celebrazioni del 4 novembre”.

La pietra di Ceva proviene da uno dei torrenti del nostro territorio ed è stata scelta e incisa da lo scultore Ivano Ghiglia, di Castellino Tanaro. La consegna della pietra è stata preceduta da queste parole: “Presentando il saluto dell’amministrazione e il vivo apprezzamento per l’onorevole iniziativa predisposta dall’amministrazione della città di Biella per il ricordo dei Caduti nel Primo Conflitto Mondiale, mi onoro di consegnarLe, a nome della Città, la pietra recante il triste numero di 149 vite offerte alla Patria. L’opera è stata realizzata dallo scultore Ivano Ghiglia, che ha scelto personalmente il materiale in un rio del territorio comunale, proprio per rappresentare le radici della nostra gente che affondano nel territorio che vide partire e non più tornare tanti suoi Figli. Grato per ciò che Biella sta facendo per i Caduti, La ringrazio a nome della città.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore