/ Viabilità

Viabilità | 23 luglio 2018, 14:02

Saluzzo, al via i lavori per il nuovo Superstore Dimar

Nella nuova area commerciale di via Pignari, L2. Quasi completata la rotonda sulla tangenziale. Iniziati i lavori per il sottopasso di collegamento con via don Soleri. Dalla parte opposta, oltre la ferrovia, potrebbe arrivare l’hard discount Aldi, nell’area dello storico stabilimento Durite

Saluzzo, il cantiere dell'area commerciale Dimar in via Pignari

Saluzzo, il cantiere dell'area commerciale Dimar in via Pignari

Dopo le opere di preparazione e fondazione partite un anno fa, hanno preso il via i lavori di posizionamento delle strutture prefabbricate dell’edificio più grande della nuova area commerciale Dimar (in codice L2) di via Pignari.

Ospiterà un Superstore del Gruppo già presente a Saluzzo con il Mercatò in via Circonvallazione e il Maxisconto.

Il nuovo fabbricato sarà grande circa 12mila metri quadri, comprensivo di parcheggio, esteso anche sulla copertura della costruzione. In questo comparto, il B del piano commerciale, è prevista, a fianco della prima, la realizzazione di un'altra struttura di vendita più piccola di circa 4000 metri, comprensiva di magazzini, locali di servizio, cabine elettriche.

Nell’area inoltre saranno realizzate 4 o 5 strutture commerciali da 1000/1500 metri, per le quali sono in corso trattative di definizione dei contratti.

Come da convenzione, firmata nel 2014 tra Comune di Saluzzo e il gruppo Dimar dei fratelli Revello di Alba, non ci saranno gallerie di negozi di commercio tradizionale.

Ammontano a circa 4 milioni e mezzo di euro gli oneri di urbanizzazione del comparto B oltre ad altri interventi già anticipati per il comparto  A, non ancora iniziato.  

“In base a quanto stabilito - spiega l’ingegner Dario Alberto, direttore delle opere di urbanizzazione e che segue anche le opere strutturali dei fabbricati – è già stata realizzata alcuni anni fa la rotonda in via Lagnasco, poco prima della caserma dei Vigili del fuoco. Una seconda rotonda di collegamento con la tangenziale, sul punto più alto del dosso della stessa, è in fase di avanzata realizzazione e nel giro di un mese, dopo l’attivazione dell’impianto di illuminazione pubblica, sarà aperta al traffico. Si collegherà con via Bovo, dove si sta realizzando un’ulteriore rotatoria di innesto sulla viabilità comunale".

Iniziato anche l’intervento di costruzione del sottopasso, informa il direttore dei lavori, che collegherà l’area commerciale di via Pignari a via Don Soleri, passando sotto la ferroviaria e arrivando di fronte al Foro Boario.

Dalla parte opposta all’insediamento commerciale del gruppo Dimar, sulla statale per Savigliano, all’uscita di Saluzzo, l’area dove si trovano le strutture produttive  dello storico stabilimento Durite, nel prossimo futuro, potrebbe essere occupata da un supermercato Aldi, il colosso tedesco dell’Hard Discount, principale concorrente della catena tedesca Lidl.  

E’ in corso l’iter per le autorizzazioni necessarie alla realizzazione della superficie di vendita che sarà di circa 1.500 metri quadrati, oltre ai parcheggi e ai servizi della struttura.

Secondo il progetto, gli attuali edifici della Durite verrebbero demoliti per la costruzione del nuovo centro commerciale. All’interno del futuro punto vendita  sono previsti oltre 150 posti auto di cui circa la metà pubblici.

La produzione Durite non chiuderà, sottolineano i titolari, la famiglia Barolo di Saluzzo, ma sarà trasferita in altra sede.

 

Vilma Brignone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium