/ Viabilità

Viabilità | 24 luglio 2018, 17:45

Rasa al suolo l’ex Casa di riposo di Paesana: via Barge riapre al traffico veicolare

L’ordinanza del sindaco, in vigore dal 2 dicembre, è stata revocata dopo oltre 7 mesi, al termine dei lavori di demolizione

Via Barge dopo i lavori di demolizione dell'ex Casa di riposo

Via Barge dopo i lavori di demolizione dell'ex Casa di riposo

Il sindaco di Paesana, Mario Anselmo, ha revocato, con decorrenza 23 luglio, l’ordinanza che chiudeva al traffico veicolare il tratto di via Barge adiacente all’edificio che un tempo ospitava la Casa di riposo.

Anselmo aveva da disposizione di chiudere parte della strada comunale in data 2 dicembre quando, dopo un’intensa nevicata, v’era il rischio che alcune “lose” potessero scivolare, sotto il peso della neve, dal tetto, cadendo proprio sulla strada.

Il blocco al traffico si è poi prolungato nel tempo, superando i 7 mesi, dal momento che alcune verifiche avevano portato alla luce l’instabilità del fabbricato dell’ex Ospedale di carità. Proprio sul muro perimetrale che si affacciava su via Barge, infatti, si era registrato un pericolo spanciamento, che determinava – di fatto – il rischio di crollo dell’edificio.

Per garantire la pubblica sicurezza, il primo cittadino aveva deciso di mantenere chiusa la strada. Il “caso” era approdato anche in Consiglio comunale, con un’interrogazione della minoranza. “Capiamo i disagi - aveva detto Anselmo – ma sino a quando il fabbricato non verrà demolito, via Barge rimarrà chiusa”.

Così è stato. A giugno sono iniziati i lavori di demolizione dello stabile, commissionati dall’Ente Casa di riposo, che si sono conclusi nei giorni scorsi, con la posa di uno strato di ghiaia nel cortile retrostante l’attuale struttura assistenziale. 62mila euro il costo dei lavori, progettati e diretti dall’architetto Alessandro Mellano.

Prima di procedere alla revoca dell’ordinanza, l’area dei lavori è stata oggetto di sopralluogo congiunto da parte degli agenti di Polizia locale e del geometra Andrea Caporgno, responsabile del Servizio Lavori pubblici.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium