/ Monregalese

Che tempo fa

Cerca nel web

Monregalese | giovedì 02 agosto 2018, 16:45

Garessio: tra strade da rifare e sottopassi da ripristinare, spuntano 230mila euro

La cifra è frutto della vendita di 18mila azioni ordinarie dell'autostrada Albenga-Garessio-Ceva, che non ha mai visto la luce

L'asfalto dissestato in frazione Mursecco

L'asfalto dissestato in frazione Mursecco

"Entro la fine dell'anno introiteremo circa 230mila euro, frutto della cessione di 18mila azioni ordinarie dell'autostrada Albenga-Garessio-Ceva, opera che, purtroppo, non ha mai visto la luce": è con quest'importo, comunicato dal sindaco di Garessio, Sergio Di Steffano, che l'amministrazione del Comune valtanarino intende risolvere alcune problematiche di lunga data inerenti al territorio.

Nei giorni scorsi, infatti, sul gruppo "Sei di Garessio se" venivano segnalate le condizioni dell'asfalto in frazione Mursecco, con particolare riferimento al tratto di strada "che va dalla statale 28 alla chiesa" e si chiedevano lumi circa la situazione del sottopasso ferroviario, che da anni attende un ripristino per concedere la possibilità di transito a pedoni e veicoli.

Tutte questioni che il primo cittadino ha perfettamente presenti: "Ne abbiamo già parlato più volte, ma purtroppo non abbiamo la bacchetta magica - ha asserito -. Abbiamo a cuore queste situazioni, però i tempi di realizzazione degli interventi non dipendono da noi e su quest'aspetto ci siamo già fatti e continueremo a farci portavoce del pensiero dei cittadini. In riferimento alla carreggiata di frazione Mursecco e al sottopasso ferroviario, posso dire che esistono già dei progetti in via di definizione"

"Le nostre possibilità economiche - ha chiosato Di Steffano - sono contenute. Stiamo ancora patendo le conseguenze dell'alluvione del 2016: abbiamo subìto danni per 9 milioni di euro, ma con gli aiuti statali ne abbiamo ricevuti soltanto 3. Grazie ai soldi derivati dalla cessione delle azioni di un'autostrada mai nata confidiamo di risolvere alcune necessità che non riusciamo a soddisfare da tempo".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore