/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | sabato 04 agosto 2018, 09:34

A Robilante cinque monaci tibetani realizzeranno un prezioso Mandala

Dal 9 al 12 agosto. Diomenica il Mandala verrà distrutto e la sabbia sparsa nelle acque

Immagine di repertorio

Dal 9 al 12 agosto si svolgerà a Robilante, presso i locali della Confraternita, un ricco programma di eventi che farà da contorno alla realizzazione di un prezioso Mandala di sabbia da parte di un gruppo di cinque Monaci tibetani, scelti da S.S. XIV Dalai Lama, provenienti dal Monastero di Sera Jhe –sud dell‘India, con lo scopo di portare nel mondo un messaggio di pace e fratellanza praticando il sentiero spirituale del Buddha basato sulla saggezza, la compassione, la gentilezza e l’amore verso tutti gli esseri senzienti.

Il Mandala di sabbia colorata rappresenta indubbiamente una delle espressioni più originali e raffinate della tradizione artistica del Buddhismo Tibetano. La sua composizione viene realizzata con infinita pazienza fin nei suoi minimi dettagli disponendo milioni di granelli di sabbia su di un supporto rigido e piano, può richiedere molti giorni o addirittura intere settimane e una volta completata viene distrutto per simboleggiare la impermanenza dell’esistenza terrena.

La sabbia che lo compone viene spazzata via e raccolta per essere poi dispersa nelle acque di un fiume, affinché la corrente possa trasportare nel mondo l'energia divina in essa contenuta e trasmetterne i benefici effetti di purificazione e guarigione all’ambiente ed ad ogni creatura che lo popola.

Si ritiene che la creazione di un Mandala di sabbia agisca come mezzo di purificazione e di guarigione sia a livello esteriore che interiore. In questo contesto si parlerà anche di diritti umani, argomento particolarmente sentito dall'associazione Rajiv Gandhi Home for Handicapped –sede italiana Onlus.

Qui di seguito il programma dettagliato della manifestazione:

Giovedì 9/8: Ore 11.30 Accoglienza dei Monaci Tibetani con cerimonia di purificazione e inizio costruzione del Mandala che proseguirà nel pomeriggio (15-19).

Ore 21 Serata di informazione e sensibilizzazione sul dramma del popolo tibetano. Interverrà il Vicepresidente della Comunità tibetana in Italia Tsering Namgyal.

Venerdì 10/8: Prosecuzione costruzione del Mandala (10-13/15-19). Ore 16.00: “Pop Up Mandala: costruire con carta e cartoncini un Mandala in 3D”. Laboratorio per grandi e piccini in piazza Olivero a cura di Coop. San Paolo Onlus-Cuneo

Ore 21:Proiezione del docu-film “Esuli-Tibet” prodotto da Rai Cinema e Clipper Media con la regia di Barbara Cupisti, a cura dell’Associazione “Free Tibet Italia Onlus”.

Sabato 11/8: Prosecuzione costruzione del Mandala (10-13/15-19). Ore 19.30: in Piazza Olivero “Gran Polentata” il cui ricavato verrà devoluto ai Monaci a sostegno dei progetti per i profughi tibetani.

Domenica 12/8: Prosecuzione costruzione del Mandala (10-13). Ore 16: Cerimonia di distruzione del Mandala con spargimento della sabbia nelle acque.

TUTTI GLI EVENTI SONO AD INGRESSO LIBERO (info 3490733540) e si svolgeranno nei locali della Confraternita di Robilante – piazza Olivero - dove sarà esposta la Mostra Fotografica “Sognando casa” del fotografo tibetano Samkyel Delek per concessione dell’Associazione “Free Tibet Italia Onlus”.

L’intera manifestazione sarà dedicata a due cari amici e soci dell’associazione, Marco Nadalini e Adriano Giubergia, prematuramente scomparsi a causa di un male incurabile nei mesi di marzo e maggio di quest’anno. 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore