/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | domenica 05 agosto 2018, 11:32

Roccaforte Mondovì combatte l'alta velocità al volante: arrivano nuovi dossi rallentatori

La richiesta è giunta da residenti e amministratori di immobili siti in via delle Terme e in via Generale Dho, carreggiate lungo le quali è stato anche fissato il limite massimo di 30 chilometri orari

Roccaforte Mondovì combatte l'alta velocità al volante: arrivano nuovi dossi rallentatori

Sono state le richieste prodotte da alcuni residenti e/o amministratori di immobili di via delle Terme e via Generale Dho a convincere l'amministrazione cittadina della necessità di installare alcuni rallentatori di velocità (dossi) lungo le suddette strade comunali di Roccaforte Mondovì, sentitamente pericolose sia per la morfologia delle stesse (di ridotte dimensioni e ampiezza e spesso prive di banchina e marciapiede), che per il frequente mancato rispetto dei limiti di velocità.

La polizia locale dell'Unione Montana Mondolè ne ha dunque ordinato la posa, mediante la realizzazione, per tutta la larghezza della carreggiata, di manufatto in conglomerato bituminoso, fortemente ancorato al suolo, in rilievo a profilo convesso, adottando, nel contempo, idonee misure per l'allontanamento delle acque sulle rotabili comunali denominate via Generale Dho e via delle Terme, rispettivamente all'altezza dei civici 36 e 7.

Inoltre, è stata abbassata a 30 chilometri orari la velocità massima che dovrà essere osservata in via delle Terme a partire dall'edificio civico 38 sino all'intersezione con via Valcocca e lungo l'intero segmento di via Generale Dho.

"La decisione di installare dossi rallentatori permanenti nel concentrico di Roccaforte Mondovì e nel centro di Lurisia Terme deriva dall'esigenza di garantire una maggiore sicurezza degli utenti della strada nei tratti più soggetti all'alta velocità", ha chiosato il sindaco, Paolo Bongiovanni.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore