/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | domenica 12 agosto 2018, 19:08

Eviva Energia: arrivano le offerte per la luce

Sono attive le nuove offerte per la luce di Eviva Energia, una compagnia che opera su tutto il territorio nazionale.

Sono attive le nuove offerte per la luce di Eviva Energia, una compagnia che opera su tutto il territorio nazionale. Se si vogliono leggere nello specifico si possono trovare qui. Oggi le compagnie che propongono offerte particolarmente interessanti per la fornitura di corrente elettrica non sono poi così tante. Ogni famiglia italiana arriva a spendere per questa fornitura cifre elevatissime, anche per il fatto che proprio la componente energia risulta particolarmente elevata. I clienti che aderiscono al Mercato a Maggior Tutela si trovano infatti a dover subire variazioni del prezzo dell’energia elettrica ogni 3 mesi, Eviva Energia invece offre il prezzo bloccato per 24 mesi, a partire dal giorno di stipula del nuovo contratto.

Come cambiare gestore
Nel momento in cui si trova un’offerta vantaggiosa come quelle di Eviva Energia non è poi così difficile cambiare gestore. Basta inviare un modulo di adesione all’offerta, direttamente sul sito della compagnia, oppure utilizzare i contatti telefonici. Per modificare la fornitura è necessario avere a disposizione una bolletta della compagnia con cui si ha il contratto attualmente, oltre a un documento di riconoscimento, come ad esempio la carta di identità. Un addetto ci consentirà di aderire alle nuove offerte, con tempistiche tecniche che non superano i 40 giorni. Una semplice telefonata ci permette di cambiare totalmente gestore, senza doverci neppure spostare da casa e approfittando così di un ridotto costo dell’energia elettrica.

Gli aumenti in bolletta
Il costo delle bollette per l’energia elettrica non si ferma a quello della componente energetica; vero è però che proprio questa componente è la variabile che ci porta a maggiori rincari nel corso del tempo. Periodicamente infatti questa cifra aumenta con il passare del tempo, anche per chi aderisce al Servizio di Maggior Tutela, che infatti porta ad una variazione ogni 3 mesi del costo della componente energia. Per altro questo servizio in futuro sarà eliminato; sembrava che tale evento si dovesse verificare già nel 2019, ma il Governo lo ha spostato di un altro anno. Nonostante si prefiguri come un servizio che cerca di tutelare gli utenti, in realtà apporta modifiche al costo dell’energia elettrica che portano le bollette ad essere più elevate rispetto a quelle del Mercato Libero. Quindi non ha alcuna convenienza non approfittare subito delle nuove proposte disponibili sul mercato. Questo ci permetterà non solo di spendere meno, ma anche di non dover rinunciare a nessuna comodità.

Consumare meno per spendere meno
Sono vari gli articoli che ci raccontano come spendere meno per la bolletta dell’energia elettrica. Molti di essi ci consigliano di cercare di consumare meno, utilizzando in modo efficiente e intelligente gli elettrodomestici di casa. Conviene però ricordare che nonostante molte di queste strategie possono essere valide, per altri versi non sempre è possibile rinunciare ai consumi, soprattutto per quanto riguarda la luce e il gas. Dobbiamo infatti sempre ricordare che buona parte degli elettrodomestici di casa funzionano costantemente, per 24 ore al giorno. Si pensi ad esempio al frigorifero, o al freezer: non li si può spegnere nelle ore in cui il consumo di energia elettrica è più costoso. Per altri elettrodomestici invece le necessità ci portano ad utilizzarli ogni volta che è necessario: come avviene ad esempio per alcune luci di casa, per la lavastoviglie o il forno. Per questo motivo conviene scegliere delle offerte per l’energia elettrica che ci consentano di spendere meno per i consumi, evitandoci così bollette salatissime a fine bimestre. Ovviamente una certa intelligenza è d’obbligo; evitiamo quindi di lasciare la porta del frigorifero aperta, o di far partire la lavastoviglie con pochissimi piatti al suo interno.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore