/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | martedì 14 agosto 2018, 14:30

Fa discutere il Concerto di Ferragosto di Sampeyre, l’opposizione: “Utilizziamo i soldi dell’evento per le vere esigenze dei cittadini”

La minoranza si concentra sulle condizioni della strada del Colle di Sampeyre. Il sindaco: “Rinunciare ad un evento annuale come il Concerto di Ferragosto in piazza non portava ad una soluzione immediata per il rifacimento del manto stradale"

Il Concerto di Ferragosto di Sampeyre del 2018 - FOTO MAURO PIOVANO

Fa discutere il “Concerto di Ferragosto” previsto per domani, 15 agosto, a Sampeyre.

In programma c’è, come vuole la tradizione del sindaco Domenico Amorisco, l’esibizione dei musici della Banda musicale “Conte Corrado Falletti” di Villafalletto in piazza della Vittoria.

Una tradizione che Amorisco ha proposto, in veste di sindaco, già anche a Casteldelfino.

Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, i costi dell’evento sono stati oggetto di alcune considerazioni da parte dell’opposizione.

Visto che nello stesso giorno si terrà il ben più famoso 38esimo Concerto di Ferragosto dell’orchestra Bartolomeo Bruni di Cuneo, quest’anno nella conca di Pian Munè, località molto vicina a Sampeyre e anche raggiungibile tramite valichi montani, ed in concomitanza vi sono molte altre manifestazioni, riteniamo poco utile sostenere una ingente spesa per la manifestazione sampeyrese se questa viene a scapito di interventi come la sfalciatura dei lati delle strade comunali di accesso alle borgate o a quelle che portano ai colli” sostiene l’opposizione, composta dai consiglieri Giovanni Fino, Maria Margherita Garnero e Francesco Dematteis.

Che aggiungono: “Per la strada del colle di Sampeyre si è realizzato un intervento di ‘straordinaria manutenzione e messa in sicurezza della strada’ con il rifacimento di alcuni tratti di bitumatura e la colmatura delle buche, con un costo di 61mila euro e per il quale il Comune di Sampeyre ha chiesto ed ottenuto l’intervento finanziario di altri enti: Provincia di Cuneo, Unione Montana Valle Varaita, Consorzio BIM Varaita, senza però prevedere la ripulitura delle cunette di scolo e la sfalciatura dei bordi stradali, quindi destinato ad essere poco duraturo e risolutivo.

Il sindaco continua a dire che non si è potuto provvedere al taglio dell’erba dei cigli stradali poiché ‘non ci sono soldi’, dichiarando però, durante la seduta del Consiglio comunale del 10 agosto scorso, di aver risanato la grave situazione debitoria ereditata dalle precedenti amministrazioni e che il Comune è in attivo di una somma consistente.

Ma allora perché non si sono trovati i circa 7mila euro, la cifra spesa lo scorso anno, per tagliare l’erba dai cigli stradali e sono dovuti intervenire Pro loco come quella di Becetto che si è occupata della strada dal capoluogo alle Meyre di Ruà o privati, nel tratto Rore–Vallone di Rore, ed altre per farsi carico di questi interventi?

Questa domanda ce la poniamo noi della minoranza ma anche parecchi cittadini sampeyresi.

Purtroppo si trovano i soldi per fare opere o acquisti (rotonde stradali, pannelli luminosi informativi, vasi ornamentali di dubbio gusto posati sui pilastrini lungo la strada che sale verso la chiesa, ecc.) senza tener conto delle esigenze della maggioranza dei cittadini”.

Rinunciare ad un evento annuale come il Concerto di Ferragosto in piazza non portava ad una soluzione immediata per il rifacimento del manto stradale del Colle di Sampeyre. – ribatte invece il sindaco Amorisco - La Giunta comunale attuale ha investito con la Provincia, l’Unione Montana e il Consorzio BIM 61mila euro solo per poter rendere praticabile la strada, che è stata già riaperta a seguito dei lavori eseguiti.

Un investimento che è costato già un taglio delle manifestazioni estive, ma non certo del Concerto di Ferragosto: non dobbiamo infatti dimenticare che il turismo è composto da tantissime altre persone che hanno espresso il loro consenso alla manifestazione.

La strada del Colle di Sampeyre è sempre stata una priorità per la nostra Amministrazione perché trattasi di strada intervalliva fra la Varaita e la Val Maira. Il turismo di Sampeyre, poi, è da costruire insieme e non certo con le sterili polemiche della minoranza consiliare.

Durante questi anni abbiamo lavorato per portare ciclisti e motociclisti a percorrere nuovamente la strada del Colle, abbiamo supportato tutti gli altri sport grazie al Centro Sportivo Polivalente di Borgata Fiandrini, abbiamo dato nuovo vigore alle due seggiovie per gli sciatori e, dato che non vogliamo escludere nessuno, abbiamo supportato tutto quel turismo che ci rende orgogliosi, partecipando a manifestazioni come ‘La Notte Bianca’, che ha rivisto a Sampeyre la grande folla della storica Baìo, e il Concerto di Ferragosto che mi auguro possa fare altrettanto.

Non vogliamo escludere nessun evento dalle manifestazioni programmate tanto meno il Concerto di Ferragosto indipendentemente da cosa vogliono spingerci a fare per ‘una erba da tagliare o un’altra buca da tappare’.

Per noi non c’è un turismo preferenziale e uno da mettere da parte. Noi siamo per tutti le forme di turismo perché i ‘tanti’ turismi formano insieme il grande mosaico che è Sampeyre come la vogliamo noi della maggioranza consiliare, e non come la vuole ‘monca’ la minoranza consiliare”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore