/ Cronaca

Cronaca | 17 agosto 2018, 07:47

Ricerca persona, nella notte, nella zona del Pagarì: ritrovato 53enne ferito

L'allarme è stato dato nella serata di ieri (16 agosto) dal gestore del rifugio stesso, avvertito da alcuni altri escursionisti che avevano perso le tracce dell'uomo: per lui, doppia frattura agli arti inferiori

Ricerca persona, nella notte, nella zona del Pagarì: ritrovato 53enne ferito

Notte impegnativa, quella appena passata, per i vigili del fuoco provinciali, l'emergenza sanitaria, il SASP e il SAGF, chiamati a intervenire nella ricerca di un uomo disperso nell'area del rifugio Pagarì (lungo il sentiero che conduce a San Giacomo di Entracque).

L'allarme - elevato dal gestore del rifugio sotto indicazione di alcuni altri escursionisti che avevano perso le tracce dell'uomo - è scattato nella serata di ieri (16 agosto); l'immediato intervento delle forze di soccorso è proseguito fino alle primissime ore della giornata di oggi.

L'uomo, Giovanni Arnaudo (classe 1965, ex-marito di Piera Gullino, deceduta proprio durante un'escursione in quella zona lo scorso 5 agosto), è stato ritrovato a quota 2300 metri con due fratture alle caviglie ma vivo ed è stato trattato d'urgenza con antidolorifici forti per stabilizzarlo nell'attesa dell'alba. Dalle ricostruzioni degli intervenuti sarebbe scivolato da un balzo roccioso, ma sarebbe stato frenato nella caduta da alcuni alberi.

Un intervento complesso, che ha richiesto più di venti persone all'opera. L'escursionista è stato portato all'ospedale di Cuneo dall'elisoccorso nella prima mattinata.

r.t.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium