/ Eventi

Eventi | 18 agosto 2018, 17:14

Anduril e Takoda, i due cani del centro di Carrù, star sul palco del Premio Camogli

Si sono aggiudicati la coccarda azzurra per la loro fedeltà e bontà, dimostrate nell’ambìto del progetto fisioterapico “ConFido: 4 zampe in corsia”

Anduril e Takoda, i due cani del centro di Carrù, star sul palco del Premio Camogli

Sono stati due dei grandi protagonisti nell’ambito del prestigioso “Premio Internazionale Fedeltà del Cane di San Rocco di Camogli”, Anduril e Takoda, due pastori svizzeri bianchi diventati famosi per essere degli ottimi “fisioterapisti a quattrozampe”.

Un premio meritato, visto che in un anno di attività, sono riusciti ad aiutare oltre cinquanta persone, realizzando insieme a loro un percorso personalizzato di fisioterapia”, ha commentato Clotilde Trinchero, veterinaria di Fossano e padrona dei due cagnoloni premiati.

Anduril e Takoda svolgono la loro attività nel Centro Clinico NeMO di Arenzano, in provincia di Genova e responsabile del progetto "ConFido: 4 zampe in corsia" è la dottoressa Manuela Vignolo, fisiatra, che spiega: “È un progetto che crea percorsi personalizzati di fisioterapia per persone che hanno difficoltà motorie, attraverso le capacità di Anduril e Takoda di giocare e coinvolgere i pazienti.”

I dati scientifici dimostrano la positività del progetto. Fino ad ora sono stati coinvolti nel progetto centodieci pazienti, cinquantacinque dei quali appartenenti al gruppo “seguito” da Anduril e Takoda. Gli specialisti del Centro Clinico NeMO, hanno accertato che, rispetto al trattamento tradizionale, chi ha lavorato con i cani è meno ansioso, ha un equilibrio migliore, riesce ad alzarsi meglio da una sedia e anche a cambiare più velocemente direzione mentre cammina.”

E proprio per queste Anduril e Takoda si sono aggiudicati il premio Camogli, che premia i quattrozampe che si sono particolarmente distinti per bontà, fedeltà e coraggio.

Na.Mur.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium