/ Curiosità

Curiosità | 21 agosto 2018, 14:31

Bra, da albero tagliato ad oggetto di design urbano

La nuova vita del pino dell’Himalaya che guardava il Santuario della Madonna dei Fiori

Bra, da albero tagliato ad oggetto di design urbano

Da albero ad oggetto di design urbano, la nuova vita del grande pino dell’Himalaya di Bra.

L’albero secolare era stato tagliato nel mese di luglio a causa delle condizioni irreversibili in cui versava ed a tutela della cittadinanza, vista la sua posizione in prossimità della strada, nonché del centro ricreativo del quartiere Madonna dei Fiori. Una scelta obbligata, quella del Comune, dal momento che il gigante verde era malato, quindi a rischio.

La piazzetta dove si ergevano le alte fronde adesso è più spoglia, meno ombreggiata, ma non meno ricca. Con una porzione di tronco e sezioni di fusto salvati dall’oblio, sono stati realizzati tavola e sgabelli. Rustici, non lavorati, con la semplice bellezza dell’imperfezione, ricamata dal tempo sulla corteccia tormentata. Un dettaglio che aggiunge stupore e meraviglia, di fronte a quell’imponenza che ha scavalcato la storia con naturale indifferenza. Storie di persone in rapporto di simbiosi ed una deferenza vera.

È un rito, il simbolismo di un legame ancora vivo con un mondo che piano piano scompare. O forse no. L’aria, lì intorno, è densa dell’aroma di quel legno color crema, della sua luce imbevuta di tramonto, dei suoi anni. Profuma di quella pianta che ha fatto da sentinella ad intere generazioni di braidesi, come d’incenso nelle cattedrali.

Raccontarlo, questo, non si può. Va respirato, per credere.

Si.Gu.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium