/ Eventi

Eventi | 23 agosto 2018, 14:00

L’Azione cattolica della Diocesi di Saluzzo torna per la 28esima volta in vetta al Viso Mozzo

Domenica 26 agosto il tradizionale appuntamento, per celebrare l’anniversario della posa della croce proprio in vetta al “Mozzo”, in onore di Pier Giorgio Frassati

Il gruppo dell'Azione cattolica in vetta al Viso Mozzo, in un'immagine d'archivio

Il gruppo dell'Azione cattolica in vetta al Viso Mozzo, in un'immagine d'archivio

Torna in cima al Viso Mozzo, a quota 3079 metri di altitudine, l’Azione cattolica della Diocesi di Saluzzo.

E lo fa, come vuole ormai la tradizione, per celebrare l’anniversario della posa della croce proprio in vetta al “Mozzo”, in onore di Pier Giorgio Frassatigiovane moderno, sportivo, amante della montagna, modello di carità discreta e gioia contagiosa” come commenta il presidente diocesano di Azione cattolica Sergio Gerardi.

La posa della croce in cima al Viso Mozzo risale al 31 agosto del 1991.

Domenica 26 agosto, invece, è prevista la camminata, con ritrovo alle ore 7 a Pian del Re. Gli organizzatori ricordano che l’accesso al pianoro delle sorgenti del Po è riservato a veicoli Euro 4.

Alle ore 11, don Dario Ruà celebrerà la Santa Messa in vetta al Viso Mozzo, alla quale seguirà, alle 12.30 il pranzo in autonomia (al sacco oppure presso il rifugio Quintino Sella).

L'equipe diocesana – continua Gerardi - ha lavorato molto per organizzare al meglio questo appuntamento, rivolto a tutti, ma in particolare ai giovani amanti della montagna per trascorrere una giornata in amicizia, tra splendidi paesaggi, condividendo la fatica della salita e la bellezza della vetta. Vorremmo che questo diventasse un appuntamento fisso nelle estati saluzzesi”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium