/ Curiosità

Curiosità | 25 agosto 2018, 18:01

Federico e Claudia, due musicisti cuneesi in tour con Max Gazzè

Lui è di Chiusa Pesio e suona il clarinetto, lei di Cuneo e suona il violino. Accompagnano l'artista con la Alchemaya Orchestra. Questa sera, sabato 25 agosto, si esibiranno a Taormina e domenica 2 settembre il gran finale all'Arena di Verona

Federico e Claudia alle prove con Max Gazzè

Federico e Claudia alle prove con Max Gazzè

Federico Macagno ha 24 anni, è di Chiusa Pesio e suona il clarinetto. Claudia La Carrubba ha 27 anni, è di Cuneo e suona il violino.

Due giovani musicisti di Granda, diplomati al Conservatorio di Cuneo, che stanno girando l'Italia in tournée con Max Gazzè. Entrambi fanno parte della “Alchemaya Simphony Orchestra”. Hanno già accompagnato il cantautore romano davanti al Pizzomunno di Vieste, alle terme di Caracalla a Roma e all’Arena Sferisterio di Macerata.

Questa sera, sabato 25 agosto, si esibiranno a Taormina. Venerdì 31 agosto il tour farà ancora tappa al Teatro La Versiliana di Marina Pietrasanta per poi concludersi, con il gran finale, domenica 2 settembre all’Arena di Verona.

“Si viaggia molto - racconta entusiasta Federico -. Suoniamo in location magnifiche che avrei voluto visitare da turista e dove mai avrei pensato di esibirmi”.

“A Taormina avevo già suonato – dice invece Claudia -. Sono abituata a fare eventi di questo tipo. Suonare davanti a 10mila persone per me non è così strano. Il bello però è vedere la gente che si esalta quando suoni la canzone giusta. Il pubblico canta e spinge. Non sono seduti come a teatro, è un pubblico attivo che applaude, lancia rose ed esalta la nostra musica”.

Su Max Gazzé hanno lo stesso pensiero. “Lui è bizzarro ma simpatico – afferma Federico -. Mi aspettavo un personaggio inavvicinabile, di quelli che arrivano all'ultimo sempre attorniati dallo staff. Invece è molto disponibile. Si vede che è uno che ha fatto la gavetta”. Claudia nemmeno l'aveva riconosciuto la prima volta che si è presentato davanti all'orchestra: “Una persona normale, si mimetizzava bene. È gentile e buono, non è di certo una star”.

Entrambi apprezzano le sue canzoni: “È un cantautore che fa poesie in musica”.

Cristina Mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium