/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 27 agosto 2018, 14:45

L'Itis rimarrà a Verzuolo: finanziata la costruzione del nuovo edificio, che ospiterà fino a 350 allievi

La soddisfazione del sindaco Panero e della consigliera provinciale Milva Rinaudo. Nel frattempo gli studenti saranno ospitati nell'immobile della scuola media

L'ex istituto Itis di Verzuolo

L'ex istituto Itis di Verzuolo

I lavori di adeguamento dell’immobile della scuola media - per offrire una soluzione provvisoria all’ITIS - procedono velocemente, in vista dell’apertura dell’anno scolastico il prossimo 11 settembre.

Nella ristrutturazione dell’immobile si ricaveranno fisicamente due Istituti scolastici (uno per le medie e uno per l’ITIS) che non interferiranno tra di loro con entrate, aule e servizi separati.

I lavori sono stati finanziati sia dal Comune che dalla Provincia e procedono speditamente grazie all’impegnativo lavoro dell’ufficio tecnico comunale. In parallelo, il progetto per il nuovo ITIS “Rivoira” a Verzuolo ha ottenuto il finanziamento per la costruzione dell’edificio in zona Istituto Agrario, terreno di proprietà della Provincia.

La richiesta di finanziamento è stata di più di 6 milioni di euro e si è ottenuto l’inserimento nell’annualità del 2018. Ora la Regione definirà la ripartizione delle somme tra tutti i progetti presentati.

“E’ stata una grande fatica – dichiara Milva Rinaudo, consigliera provinciale – che ha premiato il lavoro di squadra. Questo risultato è l’avvio del percorso che permetterà di effettuare i lavori in circa 18 mesi, a partire dal 2019. Particolare attenzione sarà posta per l’ambiente e la viabilità”.

“Siamo soddisfatti - commenta il sindaco di Verzuolo, Giancarlo Panero - perché, grazie al lavoro fatto dall’Amministrazione Comunale e all’impegno della consigliera Rinaudo, si mantiene l’ITIS a Verzuolo. E’ un grande risultato per i giovani e le famiglie della zona e per l’economia della cittadina”. La nuova scuola potrà ospitare fino a 350 allievi. 

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium