/ Viabilità

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità | domenica 09 settembre 2018, 19:34

Burgo e viabilità: cittadini di Verzuolo sottoscrivono una petizione

"Si intervenfa con coraggio su questi problemi".

Una delle manifestazioni che si sono svolte davanti alla Burgo

E' stata indirizzata, tra gli altri, all'assessore regionale ai trasporti Francesco Balocco, al sindaco di VerzuoloGiancarlo Panero e al presidente della Provincia Federico Borgna, la petizione sottoscritta da alcuni cittadinidi Verzuolo: le notizie che stanno circolando relative al rilancio della Cartiera Burgo, sollevano infatti alcune preoccupazioni nei residenti della frazione Falicetto di Verzuolo relativamente alla viabilità.

Ecco cosa vogliono far sapere i cittadini con la loro petizione 

Anche noi cittadini dell'area est di Verzuolo, siamo riconoscenti al management della Burgo, alla Amministrazione Comunale di Verzuolo ed a quelle degli altri comuni del territorio, con i politici ed il sindacato aziendale, perché è stata accettata la linea di salvare l'azienda e i suoi lavoratori e si sta lavorando concretamente per far rinascere la Burgo come per tanti anni è stata azienda leader nel settore cartario. Questo significa anche poter dare speranza ed un futuro ai lavoratori, a tutto l'indotto ed anche ai nostri figli la possibilità di entrare in quell'azienda che ha visto il sudore dei propri padri contribuire a renderla importante e grande.

Le notizie di questi giorni e le voci che trapelano sui giornali, sollevano però qualche preoccupazione, perché se tutti noi siamo ben contenti della rinascita lavorativa e del cambio di tipologia di produzione, economicamente più commerciabile, non vorremo però che questo cambiamento, comporti per l'esigenza di rifornimento delle materie prime, un serio pregiudizio per la salute nostra e dei nostri figli.

Vero è che l'azienda, anche nel nuovo ciclo di produzione, ha dichiarato ci dovrebbero essere miglioramenti ambientali per le emissioni liquide, aeree e di rumore, però le necessità di rifornimento delle materie prime comportano un deciso ed importante incremento dei trasporti, tali da portare dagli attuali 60 camion giorno a ben 200 giorno che dovranno transitare sulle nostre strade cioè qualcosa come 20 camion ora.

Attualmente le strade di accesso percorribili sono quelle che riguardano per la maggiore la frazione di Falicetto, toccata dalla provinciale Saluzzo - Villafalletto e da quella che l'attraversa passando dalla rotonda della frazione fino allo stabilimento Burgo.

Un tale traffico che si aggiungerà a quello molto intenso già esistente, specialmente nei sei mesi di raccolta frutta, comporterà di certo un innalzamento del valore delle polveri sottili (PM10), del CO2, dei prodotti incombusti dei motori nonché l'innalzamento della soglia rumore e comunque coinvolgerà in maniera pesante la sicurezza.

Considerando poi che questa arteria interessa la zona della frazione che raccoglie la vita quotidiana dei suoi abitanti per l'espletamento dei loro fabbisogni; Alimentari/tabacchi/giornali, Panetteria, Banca, Asilo, Scuola, Chiesa, Ristoranti, ci domandiamo come si possa circolare con i propri mezzi e quale rischio comporti dover attraversare la strada.

Ecco il perché delle nostre preoccupazioni, per cui ben consci che " Prevenire è meglio che curare" chiediamo in primis ai politici del territorio, parlamentari, regionali, provinciali e comunali che sappiano comprendere le necessità dei cittadini che con il loro voto li hanno scelti e dato fiducia a rappresentarli.

Poi chiediamo ai Tecnici che ricoprendo le cariche in Regione, Provincia e Comune sappiano fare le scelte appropriate e funzionali per il rispetto ambientale, sanitario e della sicurezza, per le quali la preparazione e la professionalità acquisita li ha posti ai vertici della gestione del territorio.

Infine agli Amministratori operanti nell'area vasta, perché sappiano comprendere le vere necessità prioritarie e di conseguenza fornire i fondi necessari per realizzare le opere nei tempi richiesti dalla situazione sociale, lavorativa, ambientale, di viabilità e di sicurezza che sta rapidamente avanzando.

Siamo comunque profondamente grati a tutti coloro che si stanno impegnando per dare continuità all'Azienda e garantire le possibilità di lavoro ai cittadini.


Cittadini firmatari

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore