/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | lunedì 10 settembre 2018, 11:03

Mondovì: il consigliere comunale Giampiero Caramello lascia la presidenza del "Casati Baracco"

Sabato si è tenuto il pranzo d'addio: "Per me è stato un onore". Il nome del suo successore si saprà dopo il 22 settembre

"Sabato è stata una giornata un po' così... È stato il giorno del mio ultimo pranzo ufficiale da presidente dell'istituto 'Casati Baracco' di Mondovì insieme ai nuovi studenti, alle loro famiglie e al corpo insegnanti. Questo ente è l'ultimo collegio per ragazzi presente in provincia di Cuneo e io ho avuto l'onore di ricoprire la carica di presidente per alcuni anni, ma, si sa, tutto ha un inizio e una fine".

Un filo di commozione permea le parole di Giampiero Caramello, consigliere comunale di Mondovì, mentre commenta il suo ultimo atto da numero uno del "Casati Baracco": "Finisce il mio mandato - spiega - poiché, essendo membro del Consiglio comunale, per motivi di incompatibilità non posso più proseguire nell'esercizio del mio incarico. Pertanto, dico 'grazie' a tutti coloro che in questi anni mi sono stati vicino in ogni modo: ringrazio l'amministrazione Viglione per avermi scelto come consigliere, l'amministrazione attuale per aver provveduto di concerto con il cda dell'istituto a risolvere alcune problematiche e la Fondazione CRC per aver stanziato diverse e ingenti somme economiche necessarie per ristrutturare la nostra sede".

E ancora: "Un grazie enorme lo rivolgo alla diocesi di Mondovi nelle persone del vescovo, Sua Eccellenza monsignor Egidio Miragoli, e del vicario generale don Meo Bessone, che sono stati sempre accanto alle nostre attività. Un grazie di cuore, poi, all'intero consiglio di amministrazione di questo ente che mi ha voluto presidente e che in questi anni mi ha sempre supportato e aiutato nella gestione. Quindi grazie a Daniele CamperiZaira NichelePietro Meineri e Valeria Di Leo. Grazie anche al professor Fabrizio Magrelli, rettore e anima dell'istituto, e a tutto il corpo docenti, che con impegno e dedizione educa i ragazzi nello studio e nella vita. Infine, un grazie al mio predecessore Gino Ghiazza, che mi ha sempre dato consigli utili. È stata un'esperienza fantastica, che mi ha arricchito molto a livello umano. Il Casati è una magnifica realtà, una bellissima famiglia in continua evoluzione, unica nel suo essere per la città di Mondovi e per la Granda intera"

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore