/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 14 settembre 2018, 15:45

Continui disagi sulla SS 21: a Demonte un tir danneggia il parapetto al km 17

Non solo, nei giorni scorsi il titolare dell'officina del paese ha subito un grave danno al suo mezzo a seguito del passaggio di un mezzo pesante, che non si è fermato

In attesa che si compia la variante di Demonte, i disagi per i cittadini sono all'ordine del giorno. E non mancano le segnalazioni alla nostra redazione: tra queste, i continui danni e i rischi per chi vive in questo centro della Valle Stura.

Nella foto a corredo del pezzo è ben visibile il danno provocato da un tir al parapetto in via Divisione Cuneese, sulla SS 21 all'altezza del chilometro 17, all'altezza della salita che porta al curvone di via Mazzini. Nessuna particolare conseguenza, ma sotto la strada, lo ricordiamo, ci sono case e strade.

Non solo, tante anche le segnalazioni di camion che, passando, danneggiano altri mezzi. E' il caso, avvenuto lo scorso martedì 11 settembre, capitato a Davide Casagrande, titolare dell'oddicina F.lli Casagrande di Demonte. "Stavo tornando indietro dopo il recupero di un mezzo a Pietraporzio. Ero a bordo del carro attrezzi e con me c'era anche mio figlio - ci racconta. Dopo il centro abitato di Aisone, all'altezza del semaforo, un tir che saliva ha invaso la mia corsia, mi ha spaccato lo specchietto, il parabrezza e il vetro posteriore (vedi FOTO). Con l'urto, mi sono fatto male ad una spalla. Ho accostato pensando che anche lui si fermasse, per fare la constatazione, ma ha tirato dritto. Sono certo che si è accorto dell'accaduto, perché anche il suo specchietto era a terra".

La vicenda è stata segnalata ai carabinieri, che hanno trovato l'autista del mezzo pesante. "Non mi interessa denunciare il camionista, mi rendo conto che un incidente può succedere, ma bisogna anche assumersene la responsabilità. Tutti dobbiamo lavorare, io non ce l'ho con lo stabilimento di Vinadio, dove il camion era diretto, ma la strada è quella e bisogna avere rispetto per tutti, non fare i padroni solo perché si è più grossi. I problemi sulla SS 21 sono quotidiani, quello che mi è accaduto è solo uno dei tanti", ha concluso Casagrande.

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore