/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 14 settembre 2018, 13:38

Lascia la sveglia attaccata per ore e accende la tv a tutto volume nella notte: Volanti intevengono in via Chiri a Cuneo per "far ragionare" una 64enne

E' successo nelle ultime due notti in frazione Madonna dell'Olmo. Il Questore: "E' giusto che le persone ci chiamino, così possiamo segnalare le situazioni ai servizi sociali"

Lascia la sveglia attaccata per ore e accende la tv a tutto volume nella notte: Volanti intevengono in via Chiri a Cuneo per "far ragionare" una 64enne

Non sempre si tratta di delinquenti. A volte le forze dell'ordine sono chiamate ad intervenire per situazioni più di tipo sociale, che nascondono disagi dovuti alla solitudine, alla rabbia ma che, se trascinate, possono avere conseguenze imprevedibili e spesso tragiche.

La cronaca ce lo insegna. Ecco che, per due notti consecutive, le Volanti della Polizia di Stato sono dovute intervenire in un condominio di via Chiri, zona Madonna dell'Olmo, per far ragionare una donna di 64 anni che vive da sola, particolarmente molesta con i suoi vicini di casa.

Prima ha fatto suonare una sveglia per tre ore, dalle 23 alle 2 di notte, dicendo alle forze dell'ordine che temeva di dimenticarsi di prendere la pastiglia per la pressione; poi alle 4 di mattina ha spalancato le finestre ed ha acceso la televisione a tutto volume. Ovviamente suscitando le ire dei vicini di casa.

"Queste situazioni vanno segnalate in modo che si possa mettere in moto la rete sociale, contattando i servizi appositi, i medici curanti, eventuali famigliari. In questo momento ci sono almeno 4 casi analoghi a Cuneo. Se non si interviene la situazione può anche degenerare, è già successo. Queste persone sono oggettivamente un disturbo, creano disagio ed esasperazione. Noi interveniamo per cercare di mettere in moto la rete di assistenza. Il più delle volte si tratta di persone sole", ha commentato il Questore Ricifari.


Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore