/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 14 settembre 2018, 16:49

Quindici giovani raccontano la loro esperienza in Bosnia-Erzegovina all'H zone di Alba

A seguire, va in scena lo spettacolo teatrale “Improjames”

Quindici giovani albesi saranno protagonisti di un incontro ospitato dal Centro Giovani H Zone di Alba, venerdì 21 settembre alle ore 18.30, per raccontare la loro recente esperienza in Bosnia-Erzegovina.

Interverranno l’assessore alle Politiche Giovanili della Regione Piemonte Monica Cerutti, Anna Chiara Cavallotto e Fabio Tripaldi, rispettivamente Assessore alle Politiche Giovanili e Assessore alla Cultura del Comune di Alba.

A seguire, alle ore 21, il centro H Zone ospiterà “Improjames”, primo spettacolo della rassegna teatrale “H Zone in scena”.

 

Quindici ragazzi albesi di età compresa fra i 17 e i 20 anni hanno preso parte al progetto “(ri)SCATTIAMO: l’impegno è un’opportunità fra pari” elaborato dall’Ufficio Politiche Giovanili del Comune di Alba insieme all’Ufficio della Pace finalizzato ad offrire un’occasione di mobilità giovanile a Zavidocivi in Bosnia-Erzegovina.

Il progetto, finanziato con il contributo della Regione Piemonte, nell’ambito dei fondi per il sostegno di attività svolte dai centri di aggregazione giovanili per progetti da realizzare ai sensi della L.R.16/1995, è inserito all’interno delle attività educative svolte nel Centro Giovani H Zone e ha preso avvio a gennaio.

I partecipanti hanno potuto cimentarsi, durante tutta la primavera, in attività di conoscenza e creazione del gruppo, animazione e circo sociale, inquadramento storico-politico della Bosnia Erzegovina e un corso base di lingua bosniaca.

La formazione è stata finalizzata ad uno scambio giovanile organizzato in stretta collaborazione con l’associazione culturale Strani Vari di Alba insieme a ADL – Ambasciata per la Democrazia Locale di Zavidovici. Dal 20 luglio al 5 agosto 2018 i ragazzi hanno partecipato alle attività del centro estivo della località bosniaca, che ha coinvolto bambini e adolescenti di due scuole cittadine e dei villaggi limitrofi.

«Da molti anni esiste un saldo legame di amicizia fra Zavidovici e Alba» spiega l’assessore Anna Chiara Cavallotto «un gemellaggio informale reso possibile dalle decine di giovani che ogni anno partecipano agli scambi. Un’occasione di crescita individuale e sociale che i ragazzi vivono sempre con grande entusiasmo».


cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore