/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | domenica 16 settembre 2018, 15:20

Racconigi, nuovo appalto rifiuti: ecco cosa cambia

Anche nel territorio racconigese dal 1 settembre ha iniziato ad operare la ditta “Cooplat”, aggiudicatrice dell'appalto fino al 2025. La raccolta Rsu diventerà settimanale, quella dell'organico bisettimanale. Fiducioso il sindaco Valerio Oderda: “Si risolveranno anche i problemi alla discarica”

L'isola ecologica di Racconigi

Entreranno nel vivo il prossimo 1 novembre i cambiamenti nella gestione dei rifiuti nella Città delle cicogne: dal 1 settembre ha infatti iniziato ad operare sul territorio la ditta “Cooplat”, che si è aggiudicata il nuovo appalto rifiuti fino al 2025. Ma cosa cambierà in concreto per i racconigesi?

Innanzitutto la frequenza del servizio di raccolta Rsu (il sacco nero, per intenderci) diventerà settimanale. La raccolta dell'organico diventerà bisettimanale, per tutto l'anno. Quella di carta e plastica, invece, non subirà variazioni.

Cambiamenti anche per la raccolta dei rifiuti vegetali domiciliari, che verrà razionalizzata secondo un calendario distribuito ai cittadini, e per l'orario di apertura della discarica comunale.

“Per quanto riguarda la fornitura dei sacchetti per la raccolta di plastica, rsu ed organico – spiegano dal Comune – questi verranno consegnati al domicilio di ciascun utente da parte di addetti incaricati dalla nuova ditta che gestisce il servizio. La fornitura andrà a coprire tutto l’anno: pertanto non verranno più consegnati sacchetti all’Ufficio Ambiente del Comune”.

Ad oggi presso l’Ufficio Ambiente non è più possibile ritirare i sacchetti gialli per la raccolta della plastica e quelli dell'organico, in quanto terminati. L’unico sacchetto ancora disponibile, fino ad esaurimento scorte, è quello di colore grigio-nero per la raccolta Rsu.

“Finché la nuova ditta non procederà alla consegna domiciliare dei nuovi sacchetti – aggiungono dal municipio – i cittadini dovranno utilizzare sacchetti biodegradabili per il conferimento dell'organico e sacchetti trasparenti per il conferimento della plastica (che dovranno essere acquistati personalmente) o utilizzare i sacchetti del supermercato”.

“Tutte le modifiche – spiega il consigliere delegato all'ambiente Giorgio Tuninetti –  verranno prossimamente comunicate alla cittadinanza con incontri pubblici e campagne informative mirate. L'ufficio ambiente è a disposizione per ogni chiarimento”.

In merito al nuovo appalto, il sindaco di Racconigi Valerio Oderda appare fiducioso.

Specialmente riguardo l'isola ecologica di via Vittorio Emanuele III, che nei mesi scorsi aveva sollevato le lamentele di alcuni cittadini residenti nei paraggi. “Il problema – spiega il sindaco – riguardava soprattutto gli eccessivi accumuli di stoccaggio. La nuova società incaricata di prelevare i rifiuti è molto rapida e precisa, e già in questi giorni le modalità di gestione dei rifiuti presso l'ecocentro sono cambiate”.

Matteo Garnero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore