/ Attualità

Attualità | 18 settembre 2018, 15:47

Paesana si distingue per accoglienza e investimenti a favore del “Turismo in movimento” e viene premiata con la bandiera gialla dell’Act

Al Salone del camper di Parma il sindaco Mario Anselmo ritira il prestigioso riconoscimento dell’Associazione campeggiatori turistici d’Italia. Menzione speciale per l’apprezzata area sosta camper “Un Po di sosta ai piedi del Monviso” di Valter Monge, immersa nel verde sul Lungo Po

Da sinistra, Valter Monge, Silvana Allisio e Mario Anselmo con il prestigioso riconoscimento dell'Act

Da sinistra, Valter Monge, Silvana Allisio e Mario Anselmo con il prestigioso riconoscimento dell'Act

La “Bandiera gialla” è il riconoscimento che l’Act d’Italia, l’Associazione campeggiatori turistici, riserva a quelle strutture o quelle località che “si distinguono per investire in accoglienza e servizi, a favore del ‘Turismo del movimento’”, con particolare riguardo alle realtà “minori dell’entroterra e delle fasce costiere”.

Il Comune di Paesana ha ottenuto questo riconoscimento di qualità pochi giorni fa, presso il Salone del camper di Parma.

A ritirare il prestigioso premio era presente il sindaco Mario Anselmo insieme a Valter Monge, gestore dell’apprezzata area sosta camper “Un Po di sosta ai piedi del Monviso”, immersa nel verde sul Lungo Po.

La realtà paesanese non è infatti passata inosservata, dal momento che l’Act – con la consegna della bandiera gialla – mira a riconoscere soprattutto quelle strutture che sorgono “in contesti paesaggistico-ambientali di particolare pregio, riconosciuti a livello nazionale”.

Anselmo, che è anche presidente dell’Unione montana dei Comuni del Monviso, durante il suo intervento al Salone del camper di Parma, ha voluto rivolgere un particolare ringraziamento a Monge ed alla sua famiglia. “La loro opera – ha detto - perfettamente si inserisce nelle politiche di sviluppo turistico attuate negli ultimi anni dall’Unione dei Comuni”.

Paesana – che nel 2016 è stato riconosciuto come “Comune amico del turismo itinerante” - entra dunque a far parte di quella rete di 60 località italiane che possono fregiarsi della “Bandiera gialla”, aggiungendo “un altro importante tassello alla propria politica di accoglienza”.

L’area sosta “Un Po di sosta ai piedi del Monviso” si afferma in questo modo sempre più a pieno titolo come punto di riferimento per il “turismo in movimento”. Al termine della stagione turistica estiva, infatti, si può tranquillamente affermare che sono sempre maggiori i consensi ed i feedback positivi, che vanno a premiare la giusta intuizione di Valter Monge.

L’Associazione campeggiatori turistici, “riconoscendo ai piccoli Comuni un ruolo di primo piano nella capacità di mettere a sistema la pratica dell’ospitalità basata su elementi semplici e spontanei, intende stringere accordi con le comunità locali per collaborare al loro sviluppo economico, incentivare e promuovere occasioni di genuina accoglienza ed aiutarle a realizzare attrezzature capaci di favorire integrazione tra il turista–ospite e la cittadinanza locale”.

La bandiera gialla sarà ufficialmente consegnata a Paesana ed ai suoi abitanti durante la cerimonia prevista presso l’area camper la mattina di domenica 21 ottobre in occasione di “Paesanainpiazza”, la tradizionale rassegna dell’agricoltura, artigianato, commercio e zootecnica, giunta quest’anno alla sua ventesima edizione.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium