/ Cronaca

Cronaca | 18 settembre 2018, 14:43

In Italia da 8 anni senza permesso di soggiorno, dovrà scontare 5 anni di reclusione per spaccio

A finire in manette un cittadino originario del Senegal, in esecuzione di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura di Torino. L'arresto a Saluzzo, da parte dei carabinieri

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Saluzzo, nell’ambito dei molteplici servizi antidroga attuati nel periodo estivo, hanno arrestato un cittadino africano, originario del Senegal, in esecuzione di un provvedimento di carcerazione.

I militari, in borghese, hanno effettuato un servizio di osservazione in prossimità di un’area pubblica frequentata da ragazzi, dove era stata più volte segnalata la presenza di un uomo di colore dedito a presunta attività di spaccio di stupefacenti. Il soggetto, in atteggiamneto guardingo, è stato pertanto sottoposto a perquisizione. Addosso non aveva niente, ma non aveva saputo giustificare la sua presenza in quel luogo e, soprattutto, aveva dichiarato di non avere documenti.

I successivi accertamenti hanno consentito di stabilire che l’africano, in Italia da oltre 8 anni, senza una fissa dimora, non risulta titolare di alcun permesso di soggiorno ed è gravato da numerosi precedenti penali in materia di stupefacenti. Inoltre, su una delle diverse generalità fornite in occasione di pregresse identificazioni di polizia, è risultato pendente un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura di Torino, in relazione ad una condanna a 5 anni di reclusione, inflittagli nell’anno 2017 per spaccio di sostanze stupefacenti. 

Il soggetto è stato, quindi, accompagnato in caserma e al termine delle formalità di rito, condotto presso la Casa di Reclusione di Saluzzo, dove sconterà la pena. A suo carico è stata inoltre trasmessa alla Procura di Cuneo un’informativa di reato per inottemperanza a un decreto di espulsione del Prefetto del citato capoluogo, notificatogli nel luglio dell’anno 2016.  

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium