/ Attualità

Attualità | mercoledì 19 settembre 2018, 19:39

Coldiretti Piemonte: l'agricoltura sociale "Fil rouge" della presenza al Salone del Gusto"

Workshop e degustazioni allo stand Coldiretti-Padiglione 2 area G135/F136

Coldiretti Piemonte: l'agricoltura sociale "Fil rouge" della presenza al Salone del Gusto"

Al via la XII edizione del Salone del Gusto 2018 #foodforchange al Lingotto Fiere di Torino dove Coldiretti sarà presente presso il padiglione 2 area G135/F136. Il fil rouge della 5 giorni, dal 20 al 24 settembre, sarà l’agricoltura sociale: saranno infatti presenti 12 aziende agricole sociali piemontesi che faranno vendita diretta delle loro produzioni.

Dal vino al miele, dallo zafferano ai prodotti da forno, dalla birra all’ortofrutta, dalle confetture ai formaggi: un trionfo di profumi e sapori che, insieme ai video ed alle immagini che saranno proiettate sui monitor, daranno una chiara idea ai visitatori delle attività svolte dalle imprese. Proprio con questi prodotti giovedì 20 settembre alle ore 16:00 e domenica 23 alle ore 15 si terranno degustazioni al buio di cibo civile, mentre venerdì 21 alle ore 11 si svolgerà, organizzato da Giovani Impresa e Donne Impresa, il workshop “Agricoltura sociale – opportunità e traiettorie future” al quale interverranno Francesco Di Iacovo, docente di economia agraria all’Università di Pisa e Carmelo Troccoli, direttore nazionale Fondazione Campagna Amica. Sabato 22 alle ore 11, presso Ismea-Mipaaft al padiglione 2 area 2B 051, si parlerà di vendita diretta al convegno “Farmer’s market – L’efficacia dell’economia di prossimità” con il presidente nazionale Coldiretti, Roberto Moncalvo, il direttore generale di Ismea, Raffaele Borriello e il fondatore di Slow Food e presidente della Fondazione Campagna Amica, Carlo Petrini.

Nell’ambito di Terra Madre, Coldiretti garantirà l’ospitalità di 300 ospiti provenienti dalla Corea del sud, Svezia, Filippine, Stati Uniti e Australia grazie ad una squadra di volontari che seguiranno durante tutte le giornate le attività.

Infine, nello spazio della Regione Piemonte, presso Piazza Castello, saranno presenti 4 fattorie didattiche che svilupperanno attività per i più piccoli con animazioni e momenti ludici.

“Un fitto calendario di appuntamenti ed un’ampia presenza di aziende che daranno vita allo stand Coldiretti ed importanza al tema dell’agricoltura sociale, ufficialmente avviatasi con la legge nazionale n.141 del 2015 grazie alla quale ora in Italia ed in Piemonte ci sono numerose imprese e cooperative che danno possibilità lavorative a quella parte di popolazione svantaggiata e a rischio emarginazione – commentano Fabrizio Galliati vicepresidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale –. Agricoltura sociale, infatti, vuol dire parlare di produzioni e di economia, mettendo a disposizione sul territorio prodotti che hanno un valore aggiunto notevole. Saranno diversi, quindi, i momenti di confronto e dialogo sull’agricoltura sociale che è capace di creare valore economico da ridistribuire in valore sociale”. 


Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore