/ Attualità

Attualità | 20 settembre 2018, 15:00

Alba, auto storiche per il taglio del nastro del rinnovato corso Italia

Domani s’inaugura la riqualificazione ultimata a giugno. Intanto il Comune chiede a Torino 700mila euro di “spazi finanziari” per l'apertura di quattro nuovi cantieri

Nuova veste per corso Italia dopo i lavori terminati nel giugno scorso

Nuova veste per corso Italia dopo i lavori terminati nel giugno scorso

Tempo di inaugurazioni per l’Amministrazione albese. Prima di dedicarsi agli eventi dell’imminente stagione del tartufo, il Municipio langarolo ha infatti messo in agenda per domani, venerdì 21 settembre, la chiusura ufficiale dei lavori che hanno dato una nuova veste a corso Italia, estendendo il salotto cittadino di piazza Michele Ferrero alla breve ma trafficata tratta che collega quest’ultima a corso Langhe. 

Proprio al design della piazza, rivista completamente un decennio addietro, è stata ispirata l’opera di abbellimento. Un intervento richiesto da tempo dai commercianti della zona, ora attesi a un momento di festa (appuntamento alle ore 18 presso il nuovo attraversamento pedonale) che sarà accompagnato anche da un piccolo raduno di auto storiche.

INVESTIMENTO DA 260MILA EURO
Il cantiere era partito nell’agosto 2017, con qualche ritardo rispetto alle previsioni di partenza per lungaggini dovute al nuovo Codice degli Appalti. I lavori erano durati alcuni mesi, anche se per la definitiva riasfaltatura il Comune aveva preferito attendere la chiusura delle scuole a giugno.

Con una spesa di 260mila euro si è così provveduto al rifacimento dei marciapiedi in pietra di luserna, portati a 2 metri di larghezza su entrambi i lati del corso, alla revisione dei parcheggi (ridotti da 50 a 40, oltre a un posto per disabili, circoscritti da dissuasori in gomma a protezione delle auto), alla risistemazione dello spartitraffico centrale, alla posa di panchine e alla realizzazione di nuove aiuole, il cui verde richiama le essenze di piazza Ferrero.

Le fermate degli autobus sono state messe in sicurezza e pavimentate con cubetti in porfido e piastrelle tattili per disabili, nei punti sensibili. Gli accessi carrai sono stati abbelliti e protetti da spazi verdi.

L’assessore ai Lavori pubblici Alberto Gatto: «Grazie a questo importante restyling abbiamo camminamenti più larghi e sicuri, l’attraversamento pedonale a metà del corso, spazi verdi con panchine e nuovo arredo urbano, mentre, con una leggera riduzione del numero degli stalli, oggi parcheggiare le auto è oggi più facile e sicuro».

ORA L’ABBELLIMENTO DI VIA ROMA E INTERVENTI SU CIMITERI, PARCHEGGIO TIR E SULL’AREA VERDE DI CORSO LANGHE

Un nuovo tassello verso la graduale riqualificazione della zona che circonda piazza Ferrero è ora atteso con il previsto restyling delle vie Roma, Mazzini e XX Settembre. Il Comune ha già pronti fondi per oltre 250mila euro, mentre la Regione cofinanzierà l’opera con altri 90mila euro.

Questo e altri tre interventi sono compresi nel pacchetto di lavori pubblici per i quali lo stesso Municipio ha da poco chiesto a Torino la possibilità di “spazi finanziari” per 700mila euro: fondi propri per spendere i quali serve però il via libera dell’ente regionale.

Nello specifico si tratta alcune importanti manutenzioni nel cimitero cittadino e in quello di Mussotto (320mila euro), della creazione di un parcheggio riservato ai Tir in corso Asti, zona Self (il primo stanziamento vale poco meno di 50mila euro), e per la parte restante di interventi tesi a migliorare l’accessibilità dell’area verde “Dalmasso” di corso Langhe, i giardini dell’Enologica.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium