/ Eventi

Eventi | 20 settembre 2018, 16:00

A Paesana lo spettacolo “Sogno (Ma forse no)”, adattamento dell’opera di Luigi Pirandello

Regia a cura di Emiljano Palali, giovane regista formatosi all’Accademia di Tirana e perfezionatosi in quella di Firenze

Panorama su Paesana

Panorama su Paesana

Il teatro di Pirandello approda a Paesana.

Sabato 22 settembre, con inizio alle ore 21, nella sala incontri di via Roma, la Compagnia “Mediascena” proporrà lo spettacolo “Sogno (Ma forse no)”.

Regia e libero adattamento sono a cura di Emiljano Palali, giovane regista formatosi all’Accademia di Tirana e perfezionatosi in quella di Firenze.

Protagonisti della pièce teatrale, invece, saranno Salvatore Curaba, attore siciliano, conterraneo di Pirandello, con alle spalle una lunga esperienza teatrale, specie nelle opere del celebre drammaturgo, Maria Antonietta Lombardi, con esperienze recitative presso il Teatro del Marchesato e la giovane talentuosa locale e Veronica Gnola, musicista, che veste i panni di una figura surreale, perno della dimensione onirica della messinscena.

Si tratta di un allestimento in cui l’essenzialità scenica fa da supporto ad una rappresentazione fondata sui canoni del teatro nel teatro in cui il testo viene presentato all'interno di uno sviluppo scenico contrassegnato dalla contrapposizione fra sogno e realtà con l’elevazione della crisi d’identità e della follia come efficace mezzo per estraniarsi dalla miserevole condizione umana, dalla sua temporalità e provvisorietà.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium