/ Attualità

Attualità | 21 settembre 2018, 07:16

Al Roccolo si presenta il progetto Persone patrimonio d’impresa

Dalla collaborazione tra il maniero neogotico sulla nostra splendida collina, il Filatoio di Caraglio e il Forte di Vinadio, nuove forme di comunicazione e di interazione tra cultura e aziende

Al Roccolo si presenta il progetto Persone patrimonio d’impresa

Ha anche  il patrocinio della Città di Busca l'iniziativa che prende avvio dopodomani, giovedì 20 settembre, alle ore 17 nelle serre del castello del Roccolo, dove  si svolgerà il primo di quattro incontri di presentazione del progetto “Persone patrimonio d’impresa”. Relatore del primo appuntamento sarà Michele Tassistro, responsabile sviluppo formazione innovativa di Poliedra Progetti Integrati spa, società che opera dal 1996 nel mondo della formazione aziendale. Tema dell'incontro è “Formazione aziendale, team building e cultura”.


I tre incontri successivi sono in programma giovedì 4 ottobre al Forte di Vinadio, giovedì 18 ottobre ancora al castello del Roccolo e giovedì 8 novembre al Filatoio di Caraglio. Si darà  spazio alle "case historydi" di tre imprese leader del territorio.

Tutti gli incontri saranno moderati da Valeria Dinamo di Hangar Piemonte e si concluderanno con un rinfresco a cura del consorzio Valle Stura Experience.

Il progetto  è realizzato grazie al contributo della Fondazione Crc sul bando “Musei Aperti 2017”, dall’associazione Castello del Roccolo, in collaborazione con il Filatoio di Caraglio e il Forte di Vinadio e in partnership con Regione Piemonte, Fondazione Piemonte dal Vivo e Hangar Piemonte,  Fondazione Artea e Comune di Vinadio, e ha il patrocinio della Città di Busca e del Comune di Caraglio.

Per maggiori informazioni è possibile telefonare al 349.5094696, scrivere a info@castellodelroccolo.it .

“Il progetto, pluriennale, intende sperimentare forme di comunicazione e di interazione tra il mondo della cultura e quello dell’impresa – spiega Zelda Beltramo, responsabile  per l’associazione Castello del Roccolo -. Il titolo richiama la tematica progettuale: il patrimonio culturale e le risorse umane. I dipendenti e i collaboratori sono parte fondamentale di un’impresa e con il loro lavoro quotidiano concretizzano i valori imprenditoriali. Crediamo che i beni culturali del territorio possano diventare luoghi da proporre quale benefit ai propri dipendenti, in ottica di welfare aziendale, agevolato fiscalmente anche dalla normativa nazionale. Il nostro obiettivo è dare una nuova visione del bene culturale, rendendolo attraente per la realtà d’impresa”.

Triplice linea di relazione con il mondo aziendale
Grazie al prezioso contributo della Fondazione Crc, bando “Musei Aperti 2017”, il progetto “Persone patrimonio d’impresa” mette in rete tre beni culturali della provincia di Cuneo, al fine di potenziare l’azione di comunicazione e per consentire al pubblico la possibilità di scegliere tra differenti attività e luoghi.

Il Filatoio di Caraglio, il Forte di Vinadio, il Castello del Roccolo svilupperanno una triplice linea di relazione con il mondo aziendale: in una prima fase, i beni culturali saranno luogo per la diffusione della cultura del welfare aziendale; in una seconda fase si proporranno iniziative e visite in favore di dipendenti (o ex dipendenti) nei beni culturali aderenti, che diverranno anche scenario per attività di team building.

Con le proposte di “Persone Patrimonio d’Impresa”, un potenziale visitatore potrà quindi fruire delle iniziative tutto l’anno, scegliendo tra il Castello del Roccolo, il Filatoio di Caraglio e il Forte di Vinadio, così come le visite per gruppi aziendali o Cral, dopolavoro si potranno effettuare singolarmente o come proposta a pacchetto. La partnership tra Roccolo, Filatoio e Forte si espliciterà anche attraverso strumenti quali siti web, social network, newsletter, che potranno raggiungere ulteriori fruitori.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium