/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 21 settembre 2018, 20:16

Da rivali ad amiche: Alba e Asti unite nel segno del turismo

Domani, sabato 22 settembre, il sindaco di Asti riceverà il titolo di “Amico di Alba” dalla Giostra delle 100 Torri

Alberto Cirio e Maurizio Rasero

Alberto Cirio e Maurizio Rasero

Dopo otto secoli di rivalità, per Alba e Asti è giunto il tempo di andare oltre e a sancire questo momento in modo ufficiale sarà la Giostra delle Cento Torri che, in occasione dell’edizione 2018 della Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba, consegnerà al sindaco di Asti, Maurizio Rasero, il titolo di “Amico di Alba”.

La cerimonia è in programma sabato 22 settembre durante il tradizionale Capitolo della Giostra che apre le manifestazioni legate all’Autunno Albese.

Folklore e storia si mescoleranno ancora una volta a quasi 750 anni dalla data che, secondo la leggenda, segna la nascita dell’evento simbolo dell’antica rivalità: il Palio degli Asini.

Nel 1275, infatti, durante uno dei periodi di guerra tra le due città, gli Astigiani corsero un palio lungo le mura di Alba per manifestare la propria supremazia dopo aver occupato con le proprie truppe il Monastero di San Frontiniano. Un fatto documentato e realmente accaduto, che oltre a essere la prima traccia storica del Palio di Asti lo è anche dello speculare e ironico Palio degli Asini. 

La leggenda narra infatti che, per farsi beffe del nemico, gli Albesi risposero organizzando un proprio palio cittadino, dove a correre, invece dei cavalli, furono gli asini.

Nel 1932, quando ai fantini albesi fu negata la possibilità di partecipare al Palio di Asti, Alba reagì  ispirandosi alla storia passata e organizzando per la prima volta (in modo documentato) il Palio degli Asini.

«Dopo secoli di rivalità è giunto il tempo di andare oltre - commenta l’eurodeputato Alberto Cirio, presidente della Giostra delle Cento Torri -Alba e Asti ormai collaborano da anni su molti fronti, a cominciare dal turismo. Le due città sono capitali delle colline Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità e presto le agenzie turistiche locali si fonderanno nell’ottica di una promozione unitaria di questi due territori, che al di là di antichi antagonismi e proprie specificità hanno moltissime cose in comune, a iniziare dal paesaggio e dai prodotti della terra come il tartufo bianco e gli straordinari vini. Per valorizzare al meglio questa grande ricchezza non servono guerre, ma alleanze!».

La consegna del titolo di “Amico di Alba” al Sindaco di Asti sarà uno dei momenti principali della tradizionale giornata dedicata al Capitolo. La cerimonia si svolgerà alle ore 16 in Piazza Duomo, dove insieme al Direttivo della Giostra delle Cento Torri saranno presenti i nove Borghi cittadini, gli Sbandieratori e il Gruppo Storico. 

L’evento sarà preceduto alle ore 15,30 dalla presentazione ufficiale del Palio presso la sede della Famija Albeisa, che lo offrirà alla Giostra in attesa di svelarlo il 29 settembre, in occasione dell’investitura del Podestà. 

Alle ore 18 si terrà invece la Messa solenne al Duomo celebrata dal Vescovo di Alba e animata dai borghigiani in costume, al termine della quale verranno benedetti il Palio e le insegne dei Borghi.

Alle ore 19,30, sempre in piazza Duomo, prenderà il via l’elezione della Bela Trifulera, con le giovani partecipanti vestite con gli abiti medioevali del proprio Borgo. 

La serata si concluderà alle ore 20,30 con un momento di festa che darà il via ufficialmente all’Autunno del tartufo 2018.


c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore