/ Curiosità

Che tempo fa

Cerca nel web

Curiosità | lunedì 24 settembre 2018, 14:45

Bimbo di 4 mesi ricoverato al Santa Croce di Cuneo ha bisogno di coccole: in 300 rispondono all'appello

Comparso sulla pagina Facebook dell'associzione Fiori sulla Luna onlus e condiviso su quella dell'ospedale. Il presidente Mario Figoni: "Ho già fissato decine di appuntamenti. Conviene che gli aspiranti volontari chiamino dalla settima prossima"

Immagine di repertorio Pixabay

Immagine di repertorio Pixabay

Stanno condividendo in centinaia l'appello comparso sulla pagina Facebook dell'associazione Fiori sulla Luna onlus e condiviso su quella dell'ospedale Santa Croce di Cuneo: riguarda un bimbo di 4 mesi, ricoverato da 2 proprio nel nosocomio cuneese. Lui si chiama Angelo, ha origini straniere e la sua famiglia vive a diversi chilometri da Cuneo, nel saluzzese. 

La mamma dovrebbe stare con lui giorno e notte, ma ha altre due bimbe in tenera età, che richiedono tempo e attenzioni. Ogni mamma sa quanto sia complicato gestire tutto. In una situazione come quella che sta vivendo questa donna, è immaginabile capire come sia praticamente impossibile.

Ed è proprio lei che ha chiesto una mano, tramite l'associazione presieduta da Mario Figoni. "Il bimbo, essendo così piccolo, ha bisogno solo di coccole. Chiediamo un'ora di tempo per stare con lui e coccolarlo come si potrebbe fare con il proprio bambino. E poi servono delicatezza e riservatezza, nel rispetto della sua famiglia", ci spiega al telefono. 

Come si legge nell'appello, non si sa di cosa soffra Angelo. Piange spesso, va consolato tanto e la sua mamma è molto stanca. L'associazione sta cercando una squadra di persone che possa dare un'oretta del proprio tempo. E alleggerire la mamma di un impegno fisico e psicologico difficile da sostenere. Semplicemente mettendo in pratica ciò che la scienza inizia a sostenere sempre più convintamente: le coccole, gli abbracci e il contatto fisico sono terapeutici.

A dare una mano a questa mamma anche l'associazione Voglia di crescere, che le ha messo a disposizione un alloggio a Cuneo per consentirle di riposare, fare una doccia o mangiare qualcosa al di fuori delle mura ospedaliere.

Si è messa in moto una straordinaria macchina della solidarietà. Dopo la pubblicazione dell'appello, sono state oltre 300 le persone che si sono fatte avanti. Troppe da gestire, almeno per questa settimana. "Chiedo a chi fosse interessato di contattarmi a partire dalla prossima, sul numero che ho lasciato come riferimento", ci dice ancora Figoni. Che conclude: "Non ci aspettavamo una tale risposta, non possiamo che esserne contenti. Dalla prossima settimana potrò fissare ulteriori incontri con altri aspiranti distributori di coccole". 

Il numero da contattare, per messaggio sulla pagina Facebook dell'associazione o via whatsapp è il 3466252345.

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore