/ Ambiente e Natura

Che tempo fa

Cerca nel web

Ambiente e Natura | martedì 25 settembre 2018, 12:04

“Bandiera Verde” di Legambiente all’Unione Barge-Bagnolo: sabato la consegna, in una giornata di festa in bici lungo l’ex sedime ferroviario

Riconosciute le “pratiche virtuose” promosse dell’Ente montano. Il rimando è al progetto di realizzazione della pista ciclabile lungo il sedime della tratta ferroviaria dismessa “Bricherasio-Barge”, il punto di partenza dal quale poi si è sviluppata la ciclabile “Bricherasio-Saluzzo”, la “Via della pietra”

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

L’Unione montana formata dai Comuni di Barge e Bagnolo Piemonte può fregiarsi della “Bandiera Verde”, il riconoscimento che Legambiente riserva agli Enti che promuovono “pratiche virtuose nell’arco alpino”.

Il rimando è al progetto di realizzazione della pista ciclabile lungo il sedime della tratta ferroviaria dismessa “Bricherasio-Barge”.

Un’idea nata nel 2014 – spiegano da Legambiente – durante le giornate di ‘Puliamo il mondo’. Proprio da questa campagna, i volontari di Legambiente, le associazioni bagnolesi, i cittadini, con l’appoggio del Comune di Bagnolo hanno dato il via con una giornata di pulizia sul sedime ferroviario a tutta una serie di adesioni ed effetti a catena che ci hanno portato oggi ad un progetto condiviso da 9 comuni tra la Provincia di Torino e la provincia di Cuneo e finanziato dalla Regione”.

Si tratta della “Via della pietra”, la pista ciclabile da Bricherasio a Saluzzo, che prevede un tracciato ciclabile di oltre 30 chilometri, prevalentemente pianeggiante e con pendenze di gran lunga contenute, adatto quindi anche alle famiglie, e capace di collegare due territori su province diverse ma comunque omogenei.

Partendo da Bricherasio, verranno toccati i comuni di Campiglione Fenile, Bibiana, Bagnolo Piemonte, Barge, Envie, Revello, Castellar e Saluzzo, ricollegandosi a progetti e ciclabili già esistenti.

Un’opera dal costo complessivo di 2milioni e 300mila euro, finanziata dalla Regione per il 58%, pari a 1.397.975 euro.

Sabato prossimo, 29 settembre, ci la consegna ufficiale della “Bandiera Verde” all’Unione montana di Barge e Bagnolo Piemonte. Per l’occasione, è stata organizzata una giornata di festa che coinvolgerà anche i tanti alunni delle scuole primarie dei due comuni della Valle Infernotto.

Alle 13.15 è in programma il ritrovo di fronte alle scuole di Barge. Da qui si partirà, in bicicletta, con destinazione il plesso scolastico di Bagnolo Piemonte, dove vi sarà il saluto, in musica, della banda musicale del paese. Alle 14.50 è prevista una prima cerimonia di consegna della Bandiera Verde, con l’intervento delle autorità, mentre alle 15 il serpentone di bici partirà nuovamente per tornare a Barge.

Presso l’ex Officina ferroviaria, alle 16, si terrà la seconda parte della cerimonia di consegna seguita, mezz’ora più tardi, dal rinfresco.

Proprio come nel 2014, la giornata di consegna della “Bandiera Verde” si inserisce nell’ambito dell’iniziativa Legambiente “Puliamo il Mondo” e delle Campagne Legambiente “Carovana delle Alpi”.

Vi aderiscono i Comuni di Barge e di Bagnolo Piemonte, l’Unione montana Barge-Bagnolo, l’Istituto comprensivo di Barge, l’Istituto comprensivo di Bagnolo Piemonte, la FIAB, il Circolo Legambiente Val Pellice e il Circolo Legambiente di Barge.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore