/ Attualità

Attualità | 26 settembre 2018, 08:01

“Una situazione vergognosa e inammissibile”: ancora senza risposta le domande dei consiglieri di Cuneo su piazza della Costituzione

Ampio il dibattito nella seduta di ieri sera (25 settembre) del consiglio comunale; Laura Peano (Lega): “L’incertezza va avanti da 30 anni, è una palese presa in giro”

“Una situazione vergognosa e inammissibile”: ancora senza risposta le domande dei consiglieri di Cuneo su piazza della Costituzione

Prosegue - senza particolari sviluppi - la bagarre interna all’amministrazione comunale di Cuneo relativa allo “stato delle cose” dell’area ex-Bongioanni (piazza della Costituzione): nella serata di ieri, martedì 25 settembre, Ugo Sturlese ha presentato un nuovo ordine del giorno sull’argomento, richiedendo alla Giunta di comunicare il più tempestivamente possibile alle commissioni coinvolte gli eventuali aggiornamenti. 

Secondo Sturlese, come negli ultimi mesi, l’amministrazione continua a essere tenuta sostanzialmente all’oscuro delle specifiche della questione: “La situazione è vergognosa: è inammissibile e intollerabile che questa situazione d’incertezza vada avanti da più di 30 anni.

Continuiamo a insistere perché si arrivi finalmente a un punto - ha proseguito Sturlese - . Ancora non c’è stato alcun intervento di valutazione, anche minima, su via Einaudi. La piazza è stata collaudata ma chi è il proprietario? Eurofimm, che possiede il terreno, o il comune? E i parcheggi sotterranei dell’Agorà, che vengono tutt’ora venduti, come sono divisi tra i due soggetti?

Laura Peano, nel suo intervento, ha sottolineato come a tutta la questione debba aggiungersi il destino di 200 autorimesse, di cui manca la documentazione relativa all’agibilità: “È una palese presa in giro. La città non può più sopportare questa problematica.

Ivano Oggero e Marco Vernetti, presidente delle commissioni coinvolte, si sono resi disponibili a convocare a stretto giro una nuova commissione congiunta sull’argomento: “I documenti, però, sono tanti e la questione arriva da lontano: gli uffici preposti stanno lavorando, facendo davvero i miracoli.

L’ordine del giorno è stato approvato con 24 voti favorevoli; la palla passa quindi alla richiesta commissione consiliare, che sarà la terza sull’argomento.

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium