/ Attualità

Attualità | 08 ottobre 2018, 10:43

Anche gli architetti, ingegneri, pianificati, paesaggisti e conservatori di Cuneo hanno celebrato la Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica

L'evento si è tenuto, nella sua prima edizione, nella giornata di domenica 30 settembre

Foto generica

Foto generica

Domenica 30 settembre, in occasione della 1^ Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica (www.giornataprevenzionesismica.it), iniziativa promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori con il supporto scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento della Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, con lo scopo di promuovere una cultura della prevenzione sismica e un concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro paese, in circa 500 piazze d'Italia sono stati allestiti dei punti informativi per la cittadinanza.

Gli Ordini professionali degli Ingegneri e degli Architetti, Pianificati, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Cuneo hanno aderito all’iniziativa proponendo nelle piazze di Cuneo, Saluzzo e Alba i gazebo informativi in cui alcuni Professionisti, formati ed esperti in materia, si sono messi a disposizione della cittadinanza per condividere la loro conoscenza e sensibilizzare i cittadini in merito al rischio sismico e agli incentivi che lo Stato mette a disposizione per gli interventi di miglioramento degli edifici.

La manifestazione è stata organizzata con il supporto del Coordinamento Provinciale di Protezione Civile che ha messo a disposizione i gazebo e delle Amministrazioni locali di Cuneo, Alba e Saluzzo che hanno concesso il patrocinio e l’occupazione gratuita del suolo pubblico.

Nonostante l’eventofosse alla sua prima edizione, sono stati numerosi i cittadini che hanno chiesto informazioni e chiarimenti sull’evento. “Fortunatamente - sostengono i Presidenti dell’Ordine degli Architetti, Claudio Bonicco, e degli Ingegneri, Sergio Sordo - i nostri territori non hanno vissuto eventi devastanti come quelli avvenuti negli ultimi anni in Abruzzo, in Emilia Romagna e, più recentemente nelle Marche, in Umbria e nel Lazio e, di conseguenza, spesso si sottovaluta l’aspetto della sicurezza del patrimonio edilizio esistente e degli interventi di adeguamento sismico che potrebbero essere eseguiti usufruendo delle importanti agevolazioni fiscali”.

“Ci auguriamo che questa Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica sia solo il primo evento rivolto alla promozione di una diversa cultura verso la sicurezza sismica - dichiarano i Coordinatori e Referenti dell’Ordine degli Ingegneri, Giuliano Zaccaria, e degli Architetti, Danilo Sala - e speriamo che possa diventare un appuntamento fisso in cui i nostri Ordini provinciali saranno principali attori per migliorare la sicurezza degli edifici esistenti, partendo dalle piazze e dal confronto con i cittadini e le Amministrazioni”.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium