/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | lunedì 08 ottobre 2018, 08:00

Il “caffè concerto” di Balzola esportato in Inghilterra come modello da seguire

Sulle pareti del locale la storia di Balzola che a partire dagli anni '20 volle unire le prelibatezze della sua pasticceria all'atmosfera unica che ancora oggi si può respirare nel locale alassino famoso in tutto il mondo.

Il “caffè concerto” di Balzola esportato in Inghilterra come modello da seguire

Che il “Caffè Balzola” abbia segnato e disegnato la storia della Riviera ligure è cosa nota, ma forse non tutti sanno che diverse attività anche in altri paesi, europei e non solo, lo hanno preso come un modello da seguire e al quale ispirarsi cercando di ricreare l'atmosfera unica, il profumo di storia ed innovazione, ma sopratutto di qualità che si può percepire chiaramente nel locale del budello di Alassio.

Dopo la curiosità dell'immagine dei baci di Alassio a Chicago (LEGGI QUI), quella dei pannelli che ripercorrono la storia del “Caffè Concerto” e di Rinaldo Balzola in Inghilterra.

Racconta Carlomaria Balzola che ha raccolto l'esperienza prima del nonno e poi del padre nella gestione dell'Antico Caffè Balzola: “Una mia cliente di Alassio che ha la figlia che studia in Inghilterra mi ha raccontato come un giorno, incuriosita dal nome di un locale “Caffè Concerto”, la ragazza vi è entrata e con stupore ha visto alle pareti dei pannelli dove si ripercorreva la storia di nonno Rinaldo che negli anni '20 ispirandosi al modello francese esportò un nuovo modo di concepire i locali ed il turismo offrendo prodotti di qualità e spettacoli musicali con la partecipazione di nomi importanti del mondo dello spettacolo”.

“Sono davvero orgoglioso di sapere che il nome di mio nonno e le se idee sono state prese come modello anche in Inghilterra” spiega Balzola.

Un salto nel passato, dunque, ma con i piedi ben piantati nel presente e nel futuro.

Racconta Carlomaria: “Oggi è cambiato tutto e riproporre quel che è stato negli anni '60/'70 sarebbe impossibile. La nostra attività va bene grazie ai nostri prodotti, penso ai baci di Alassio, ma anche al Pane del marinaio che fanno da traino alla nostra intera attività e ci rendono noti anche all'estero dove esportiamo i nostri prodotti grazie all'e-commerce”.

“Credo – continua Carlomaria Balzola – che il segreto del nostro successo sia in primis la qualità dei nostri prodotti, ma anche la volontà di rispettare le tradizioni rimanendo al contempo sempre aggiornati e al passo con il tempo. La nostra qualità sarà riconosciuta anche con la DECO (Denominazione origine controllota). Un altro riconoscimento che ci riempie davvero di orgoglio”.

Per i curiosi, tutti coloro che vogliono sapere di più della storia di Balzola o sui prodotti di alta pasticceria che produce e vende non resta cherecarsi nel budello di Alassio o magari cominciare a ordinare qualche prodotto proprio attraverso il servizio di e-commerce. Per farlo e per avere tutte le informazioni utili è possibile visitare il sito www.balzola1902.com o visitare la pagina Facebook Caffè Pasticceria Balzola.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore