/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 09 ottobre 2018, 15:00

Alba, piazza Pertinace presto chiusa alle auto nelle ore serali e notturne

Dopo le proteste dei residenti su traffico e rumori il Comune procederà con un nuovo varco Ztl all’angolo tra via Ospedale e via Rattazzi. Parcheggi ridotti e riqualificazione urbana per la “piazza della calce”

La "piazza della calce": il Comune vi metterà presto mano

La "piazza della calce": il Comune vi metterà presto mano

Un nuovo varco Ztl entrerà presto in funzione per limitare il traffico veicolare nel centro storico albese.
Il dispositivo, dotato di telecamera di controllo, è quello che verrà installato in settimana all’ingresso di via Rattazzi, dove presto – ma solo nelle ore serali e notturne, dalle 20.30 alle 5 del mattino – le automobili in arrivo da via Ospedale non potranno più accedere per dirigersi, così come avviene ora, verso piazza Elvio Pertinace (San Giovanni) e via Macrino.

La misura è stata decisa dall’Amministrazione Marello accogliendo le richieste avanzate nei mesi scorsi da numerosi residenti, che in più occasioni avevano denunciato gli impropri volumi di traffico e gli alti livelli di inquinamento acustico registrato in quel reticolo di vie proprio in quelle che rappresentano le ore del riposo notturno.

Da qui la decisione, che come già per le altre zone ricomprese nella Ztl cittadina, escluderà i mezzi di residenti, disabili e altri veicoli autorizzati.

Alla chiusura – che prevederà un primo momento di sperimentazione, senza l'erogazione di sanzioni - corrisponderà un intervento di riqualificazione urbana dello spazio sul quale si affaccia il nuovo varco: la piazzetta all’angolo tra via Ospedale e la stessa via Rattazzi.
In quella che gli albesi meno giovani riconoscono ancora come “piazza della calce” è infatti prevista “la creazione di un’ampia area pedonale”, tramite la soppressione di 8 parcheggi a pagamento (compensata all’interno della più ampia rideterminazione attualmente in corso di definizione con la società Parcheggi Alba), l’inserimento di una significativa area per le azioni di carico/scarico e la creazione di un percorso pedonale a terra, mentre l’arredo urbano verrà rivisto tramite la posa di transenne con vasi, fioriere e panchine.

L’intervento verrà realizzato direttamente e “in economia”, tramite le squadre di operai del Comune e impiegando, per quanto possibile, arredi ed elementi già a magazzino, anche in un’ottica di recupero e riuso ecologico.

Bisognerà invece attendere ancora qualche tempo per vedere in opera la terza e ultima fase della pedonalizzazione del centro storico avviata negli scorsi anni dall’Amministrazione Marello. Fase che, dopo la recente revisione di parcheggi e arredi in piazza Falcone, prevede la chiusura alle auto della zona prossima al Teatro Sociale e alla chiesa di San Domenico.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore