/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 11 ottobre 2018, 16:30

Confermato il Gran Siniscalcato e il Balivo dell'“Helicensis Fabula” di Borgo San Dalmazzo

Il Gran Siniscalcato sarà retto da Sergio Cavallo e Francesca Maria Spatolisano ed il Balivo sarà Fabio Armando

Confermato il Gran Siniscalcato e il Balivo dell'“Helicensis Fabula” di Borgo San Dalmazzo

Nel triennio trascorso si sono consolidati importanti contatti con le consociazioni “amiche” e con la vicina FranciaLo scorso 28 settembre i confratelli della consociazione enogastronomica “Helicensis Fabula” di Borgo San Dalmazzo di Pedona si sono riuniti per procedere al rinnovo delle cariche in scadenza.

La serata è stata caratterizzata da un intenso dibattito sull’attività svolta nel triennio appena concluso, sui numerosi contatti profondamente intrattenuti dall’Helicensis Fabula nella sua qualità di Ambasciatrice di Borgo San Dalmazzo presso le confraternite d’Italia e sull’intensa attenzione che i mass media hanno voluto riservare alla nostra consociazione; è emerso forte il ringraziamento nei confronti dei borgarini Teresita Soracco e Piergiorgio Berrone ed a tutti gli altri giornalisti e testate giornalistiche “Amiche dell’Helicensis Fabula”.

Un momento emozionante è stato ricordare la Cara consorella Margherita Modica, già Gran Siniscalco, che resterà sempre nei nostri cuori.

Al termine, l’assemblea ha acclamato la conferma per il prossimo mandato del Gran Siniscalcato retto da Sergio Cavallo e Francesca Maria Spatolisano ed il Balivo sarà Fabio Armando.

Ora l’attenzione è tutta all’organizzazione del prossimo Convivium Magnum, il XXXIX, atteso da tutti, che verrà celebrato domenica 2 dicembre 2018, evento nel quale l’Helicensis Fabula afferma il proprio ruolo nell’enogastronomia locale ed all’interno della Fice-Federazione Italiana Circoli Enogastronomici.

La Consociazione Helicensis Fabula, è la formula abbreviata di "Helices mespilaque comedientium Pedonensis Fabula Virum", denominazione latina della Consociazione pedonese delle Nobili Persone che banchettano insieme con lumache e nespole".

Una singolare confraternita che si impegna a "mantenere, difendere e valorizzare" la tradizione culinaria ed economica delle sue manifestazioni tipiche più specifiche.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore