/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 12 ottobre 2018, 17:02

Mondovì, ci siamo: lunedì apre il nuovo asilo nido provvisorio (FOTO)

La struttura prefabbricata di via degli Artigiani accoglierà i bimbi a partire dalla prossima settimana, sino ai lavori per l'adeguamento antisismico della sede di via Ortigara. Ecco tutte le immagini dei locali in anteprima

Mondovì, ci siamo: lunedì apre il nuovo asilo nido provvisorio (FOTO)

Tempistiche pienamente rispettate, come da cronoprogramma: lunedì 15 ottobre il nuovo asilo nido comunale di Mondovì aprirà per la prima volta i suoi battenti ai suoi piccolissimi fruitori, in attesa dell'inaugurazione ufficiale, prevista alle 15 di sabato.

Sono infatti stati ultimati da parte della ditta "ALGECO" i lavori di assemblaggio della struttura prefabbricata, ubicata sul terreno comunale di via degli Artigiani 5, accanto a "Peretti gomme" e che l'amministrazione monregalese ha affittato per 3 mesi, con possibilità di proroga: questo perché la sede di via Ortigara, com'è noto, è stata dichiarata inagibile prima dell'estate in quanto non rispettava i criteri antisismici e attualmente sono in corso le operazioni per il suo adeguamento, compatibilmente con i rallentamenti dettati dalla burocrazia.

I COSTI - Il Comune ha noleggiato i moduli che compongono il nido provvisorio al prezzo di 10mila euro mensili, cifra che va ad aggiungersi agli 80mila spesi per riqualificare l'area: un investimento non di poco conto, ma che l'assessore all'Istruzione Luca Robaldo rivendica con soddisfazione. "L'impegno umano ed economico non è stato indifferente - ha dichiarato -, però siamo contenti per aver mantenuto in vita un servizio essenziale per la nostra città, grazie allo straordinario operato degli uffici municipali, con particolare riferimento al dottor Germano Gola e a Marco Martorano e Giampiero Andreis del Settore Tecnico e Patrimonio, e ai collaboratori che si sono prestati a effettuare il trasloco degli arredi, che provengono tutti da via Ortigara (cucina e sanitari a parte, ndr)".

LE ISCRIZIONI - Le prime risposte pervenute, a tal proposito, sono positive: su 60 posti disponibili, figurano già 57 bambini iscritti, con solo tre caselle ancora libere. A conti fatti, il Comune ha perso all'incirca appena 15 iscrizioni rispetto a dodici mesi fa, oltre ad aver rinunciato all'introito della retta di giugno, restituita alle famiglie, ma "si tratta di un'operazione calcolata e di cui andiamo fieri".

I NUOVI LOCALI - Alle 12.30 di oggi, venerdì 12 ottobre, intanto, i nuovi locali sono stati presentati in anteprima ai giornalisti. A fare gli onori di casa, oltre ai sopra menzionati Luca Robaldo e Germano Gola, c'erano l'assessore Cecilia Rizzola (delegata al Bilancio), il consigliere comunale Maria Cristina Gasco e la direttrice del nido, Nadia Bormioli. La struttura risulta divisa in due sezioni da 30 posti ciascuno: una dedicata ai bimbi dai 2 ai 3 anni e una riservata ai lattanti (3 mesi-1 anno) e ai semi-divezzi (1-2 anni). Non v'è traccia di barriere architettoniche e i moduli sono tutti dotati di rilevatori di fumo, condizionatori, riscaldamento mediante termoconvettore e connessione wi-fi. La cucina è totalmente elettrica, per via della mancanza del gas. Gli ambienti sono illuminati a giorno dalla luce del sole, mentre per le ore notturne è stato installato un faro che illuminerà l'asilo e agevolerà il compito degli addetti alla sorveglianza, incaricati di prendersene cura. L'esterno dell'edificio sarà infine reso più gradevole: il servizio di Verde Pubblico cittadino collocherà a breve delle fioriere.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore