/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 12 ottobre 2018, 12:14

Si reca in visita alla moglie in ospedale a Saluzzo ma viene colto da malore: morto l’ex direttore della tessitura Legler di Paesana

L’uomo si è accasciato a terra poco dopo aver varcato la porta del nosocomio. Inutili i tentativi di rianimazione. Nel 2007 aveva perso il figlio Alfio, volto conosciutissimo in paese (dove aveva uno studio tecnico) e in vallata, per il suo ruolo di presidente Parco del Po

Miraldo Locatelli

Miraldo Locatelli

Si è recato all’ospedale di Saluzzo, dove la moglie era ricoverata, per assisterla durante la degenza ma, pochi istanti dopo aver varcato la porta del nosocomio, si è accasciato al suolo.

È morto così, ieri mattina (giovedì) Miraldo Locatelli, 90 anni (era nato l’8 aprile del 1928) residente a Paesana ma con origini bergamasche, più precisamente di Ponte San Pietro. Locatelli, ha raggiunto il presidio ospedaliero saluzzese in macchina. Sua moglie Anna era ricoverata da alcuni giorni. Ad attendere l’uomo c’era la figlia che, non vedendolo arrivare, si è insospettita e si è recata a casa dei genitori, a Paesana.

Non trovando nessuno all’interno dell’abitazione, è tornata a Saluzzo, verificando che per strada non vi fossero incidenti stradali.

Nel frattempo, Locatelli è stato soccorso dal personale medico dell’ospedale, per poi essere trasferito d’urgenza in Pronto soccorso. Nonostante le manovre rianimatorie, per l’uomo non c’è stato nulla da fare: i medici sono stati costretti a constatare il decesso.

Miraldo Locatelli era stato direttore di stabilimento della tessitura paesanese (nello stabile che oggi ospita le “Fonti Alta Valle Po”) di proprietà della Legler, SpA di Ponte San Pietro, lo stesso Comune del bergamasco che aveva dato i natali all’uomo.

Era stata proprio la sua carriera in seno alla Legler a portarlo in Valle Po, dov’era succeduto al direttore di stabilimento Innocenti.

In passato, a dicembre del 2007 - Locatelli aveva perso il figlio Alfio, volto conosciutissimo in paese (dove aveva uno studio tecnico) e in vallata, per il suo ruolo di presidente Parco del Po.

Lascia la moglie Anna e la figlia Orietta, con il marito Enrico ed i nipoti.

Il rito esequiale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Santa Maria in Paesana domani, sabato 13 ottobre, ore 15. Il corteo funebre partirà dalle camere mortuarie dell’ospedale di Saluzzo alle ore 14.30.

Per espressa volontà della famiglia, non fiori ma opere di bene.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore