/ Curiosità

Che tempo fa

Cerca nel web

Curiosità | sabato 13 ottobre 2018, 17:23

A Priocca c'è un minirifugio che accoglie, cura e adotta coniglietti abbandonati o maltrattati

Paola e Gianluigi, marito e moglie, gestiscono "Pit Stop Bunny" con i tenerissimi pelosi. Domenica 14 ottobre, festeggeranno il loro primo anno di attività insieme ad altri volontari, presentando i conigli che attualmente cercano casa, i nuovi arrivi, alcune adozioni. L'invito è esteso a tutta la popolazione

A Priocca c'è un minirifugio che accoglie, cura e adotta coniglietti abbandonati o maltrattati

"Qui a Priocca ci siamo io, che ho creato un anno fa il rifugio per i coniglietti, e mio marito". Paola, 44 annni, insieme al marito Gianluigi, 42 anni, entrambi genovesi, per amore di questa terra e dei suoi vigneti, si sono trasferiti nel Roero sei anni fa, prima a Cornale, poi a Priocca. 

Nel 2017, Paola, senza un'occupazione, decide di investire i pochi risparmi rimasti creando delle strutture idonee ad ospitare conigli. Al piano terreno di casa adibisce un locale coibentato di 80 metri quadrati per accogliere i "pelosi" conigli domestici e coniglietti nani: ariete, testa di leone, coniglio nano, ermellino. Sono adorabili coniglietti trovati abbandonati in strada, ceduti, nati da cucciolate indesiderate, sottratti a situazione di maltrattamenti. 

Nasce così "Pit Stop Bunny", il minirifugio per conigli gestito da un gruppo di volontari amanti di questi dolcissimi animali. Agiscono sul territorio ma il loro raggio d'azione si è esteso in tutta Italia. Il gruppo si occupa di tutte le spese veterinarie: visite, vaccini e sterilizzazione di tutti i conigli, grazie alle donazioni. Se i soldi non bastano, mettono mano al loro portafoglio.  

La coppia si è trovata alcune volte ad ospitare 13 conigli contemporaneamente. Un lavoro enorme che comporta lettiere da pulire, rabbocchi di cibo e coccole durante il giorno, verdure la sera, tempo dedicato tutti i giorni sui social per metterli in adozione, per fare i preaffidi...

Per finanziare le spese offrono anche il servizio di bunny sitter, ma hanno bisogno di farsi conoscere sul territorio, dai priocchesi e dai comuni vicini. 

Domenica 14 ottobre sarà l'occasione giusta: festeggeranno il loro primo anno di attività con un raduno insieme ad altri volontari di Milano presso il rifugio di conigli di Priocca. Si terrà la presentazione dei conigli che attualmente cercano casa, dei nuovi arrivi, di alcune adozioni. Verrà allestito un mercatino di gadget e un piccolo rinfresco a tutti coloro che interverranno.

I conigli sono sempre vigili e allertati da qualsiasi rumore. Quando hanno fiducia dell'ambiente circostante e degli individui, dimostrano il loro massimo relax assumendo posizioni davvero strane, come la pancia all'insù o le zampette all'aria. "Beh! non sapevo che quando sono in totale relax "sfloppano", ovvero, letteralmente si buttano sdraiati su un lato, occhi chiusi, immobili. La prima volta che mi è successo - racconta Paola Borghi - ho sentito un tonfo sordo. Ho scosso il coniglio, non si muoveva. Panico. Sono corsa urlando a rianimare il coniglio, che in realtà stava dormendo... Talmente è stata forte la paura di perderlo, in quella frazione di tempo che mi sembrava infinita, che penso di aver perso 10 anni di vita!" 

Dopo il cane e il gatto, il coniglio nano è l'animale domestico più presente nelle case degli italiani. È simpatico, coccolone, sociale. Essendo piccolo e tenero sembra quasi un peluche, ed è un ottimo animale da compagnia. E a Priocca ci sono tanti conigli bisognosi di una casa e di affetto che aspettano solo di essere adottati.

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore